OFFERTA DEL GIORNO

Google AdWords in ebook a 4,99€ invece di 14,99€

Risparmia il 67%
Home
Continuano i licenziamenti nelle start-up americane

02 Maggio 2001

Continuano i licenziamenti nelle start-up americane

di

Continua il dissanguamento di posti di lavoro nelle aziende Internet americane. La cifra record di 17.554 posti di lavoro soppressi (con le relative persone che hanno perso l’impiego) è stata raggiunta nel solo mese di aprile negli Stati Uniti. Una cifra record.

Secondo gli esperti dell’azienda di consulenza Challenger, Gray and Christmas, 9.553 persone sono state allontanate dal loro posto di lavoro nel mese di marzo.

Rimane il mese di gennaio del 2001, come periodo record in termini di licenziamenti rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre a oggi l’azienda di consulenza stima in 51.564 i licenziamenti totali nel settore dopo l’inizio dell’anno.

Le aziende più colpite sono quelle legate al settore delle infrastrutture e alla gestione delle reti, con 6.059 impiegati licenziati in aprile.
Segue il settore dell’e-commerce con 2.959 impiegati.

I servizi finanziari online non sono, comunque, stati risparmiati con 2.341 licenziamenti, contro i 302 del mese di marzo.

Da un anno in qua, gli Stati Uniti stanno subendo una vera ondata di licenziamenti e riduzione di posti di lavoro nell’economia della rete, insieme ad una crisi borsistica e di caduta del mercato.
Un’onda nera che, secondo gli analisti più pessimisti, coprirà ancora tutto un anno prima di rifluire.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.