Home
Continua la solidarietà sul Web per le vittime degli attentati e le loro famiglie

18 Settembre 2001

Continua la solidarietà sul Web per le vittime degli attentati e le loro famiglie

di

Dopo gli attentati continuano gli attestati di solidarietà degli internauti.

La Croce Rossa è stata letteralmente sommersa dalle connessioni, come sottolineato sul sito. Uno slancio di generosità senza precedenti del pubblico americano che ha donato “tempo, sangue e denaro”.

Amazon si mostra “profondamente rattristata per la tragedia” e invita il visitatore a fare una donazione con un semplice colpo di clic.
Un messaggio riuscito, visto che ha già raccolto le donazioni di 120 mila persone per una cifra che tocca i 4,3 milioni di dollari.

Una somma che si aggiunge alle numerose donazioni i denaro, in oggetti e in servizi che provengono da industrie americane come Microsoft o General Electric.

Helping.org, un sito di un’organizzazione non governativa che permette di indirizzare donazioni a numerose organizzazioni caritative, mette a disposizione dei parenti dei dispersi la consultazione di molte liste di sopravvissuti.

Un’iniziativa simile è stata allestita dal sito prodigy.net, che ha messo online una lista chiamata “I’m Okay”, per informare famiglie e amici su quelli che sono sani e salvi.

Su MSNBC, ci si può informare sul modo di aiutare le vittime, mentre dal portale MSN si può spedire una cartolina elettronica (creata per l’occasione) dove su una bandiera che garrisce al vento sono state impresse le parole: “A time to honor, a time to remeber”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.