OFFERTA DEL GIORNO

Marketing in un mondo digitale in ebook a 4,99€ invece di 14,99€

Risparmia il 67%
Home
Condannato Huang Qi, uno dei primi cyber dissidenti cinesi

22 Maggio 2003

Condannato Huang Qi, uno dei primi cyber dissidenti cinesi

di

Huang Qi, un cyber dissidente cinese, è stato condannato a cinque anni di prigione per sovversione. Lo hanno reso noto gli avvocati e difensori dei diritti umani di uno dei primi dissidenti arrestati in Cina per aver espresso le sue opinioni politiche attraverso Internet.

Secondo quanto dichiarato dagli avvocati, Huang Qi è stato condannato il 9 maggio da un tribunale della municipalità di Chongqing, nel centro della Cina, al termine di un processo iniziato nel gennaio del 2001.

Huang ha 40 anni ed è stato arrestato nel giugno del 2000 e accusato di sovversione solo nel gennaio del 2001.
Sul suo sito, aveva pubblicato l’elenco dei desparecidos cinesi, con particolare riguardo a quelli arrestati dalla polizia e detenuti con accuse generiche per le loro opinioni politiche o religiose.

Il sito riportava anche informazioni sui dissidenti, sui separatisti della provincia musulmana dello Xinjiang, sulla setta perseguitata Falungong e sulla repressione avvenuta nella piazza Tienanmen del giugno 1989.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.