Home
Con Venice Project, l’IpTV viaggia sul peer-to-peer

09 Ottobre 2006

Con Venice Project, l’IpTV viaggia sul peer-to-peer

di

Skype e Kazaa stanno lavorando ad una nuova soluzione IpTV che sfrutterà una piattaforma P2P tipo BitTorrent; il progetto rispetterà le norme sul copyright

Skype e Kazaa hanno ammesso pubblicamente lo sviluppo di una nuova piattaforma che potrebbe rivoluzionare il settore IpTV. Al momento si chiama Venice Project e, una volta ultimata, permetterà via P2P la visione e distribuzione in streaming di contenuti televisivi.

Niklas Zennstrom e Janus Friis, fondatori di Skype, hanno spiegato che il nuovo servizio rispetterà le normative sul copyright e che le emittenti private di piccola e media dimensione coinvolte dovranno essere totalmente in regola con le normative internazionali.

Il primo client sarà disponibile entro la fine dell’anno. L’utilizzo sarà quanto mai simile a YouTube, quindi gli utenti potranno godere di soluzioni di aggregazione dei file, editare commenti e votare online. Gli sviluppatori, inoltre, non hanno escluso la possibilità che l’offerta possa essere completata anche con contenuti a pagamento.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.