OFFERTA DEL GIORNO

Machine Learning con Python in ebook a 6,99€ invece di 24,99€

Risparmia il 72%
Home
Con il kit Windows Media 7.1, audio e video in streaming per il proprio sito

29 Maggio 2001

Con il kit Windows Media 7.1, audio e video in streaming per il proprio sito

di

Con questo nuovo kit, basta un download per ottenere tutti gli strumenti necessari a produrre materiale multimediale da pubblicare sul Web

Microsoft ha recentemente rilasciato un kit dedicato a tutti coloro che vogliono fin da subito sfruttare le potenzialità delle nuove tecnologie Windows Media Audio e Video 8. Contrariamente a quanto il nome può lasciare intendere, Windows Media 7.1 non è una nuova tecnologia, ma un insieme di strumenti per eseguire, manipolare e creare file multimediali. Il kit comprende Windows Media Player, l’ultima versione del noto player, Windows Media Encoder e Windows Media Sdk (Software Development Kit). Vediamo cosa offrono.

Windows Media Player, nella recente versione 7.1, offre un decodificatore che utilizza le nuove tecnologie WMA 8. Rispetto al classico formato Mp3, WMA 8 raggiunge una qualità audio Cd con soli 64 Kbps, ottenendo dei file di dimensioni dimezzate. La tecnologia Smart Transcode consente invece di trasferire i file WMA 8 verso i dispositivi portatili ottimizzandone in modo automatico la qualità e l’occupazione di memoria. Nel corso dell’estate, inoltre, è previsto il rilascio di una versione di Windows Media Player studiata appositamente per il mondo delle aziende.

Windows Media Encoder 7.1 consiste in un software semplice da usare, che consente di convertire le produzioni audio e video in formato WMAV 8. Con pochi click sarà quindi possibile rendere disponibile in streaming i video delle vacanze girati con una semplice videocamera. È possibile poi impostare a piacere tutti i parametri e, attraverso alcune utility incluse nel pacchetto, si potrà ottimizzare il video in relazione alla banda disponibile.

Naturalmente, è possibile utilizzare le nuove tecnologie Windows Media Audio e Video 8 anche fuori dall’ambito Web. Gli sviluppatori di applicazioni multimediali possono infatti integrare il supporto delle nuove tecnologie di compressione direttamente nei propri software. Attraverso il Windows Media Sdk, centinaia di aziende hanno già sviluppato soluzioni e servizi basati su questo standard.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.