Home
Computers for Youth per colmare il digital divide

12 Gennaio 2000

Computers for Youth per colmare il digital divide

di

L’organizzazione nonprofit Computers for Youth sta lavorando per colmare la disparità del cosiddetto “digital divide” tra ricchi e poveri dell’era digitale. La struttura, con base a New York, offre corsi gratuiti e intensivi di tre ore a persone e famiglie meno abbienti, al termine dei quali i partecipanti si portano a casa un PC con accesso a Internet. Il tutto grazie a donazioni e altre forme di partecipazione da parte di varie aziende informatiche in loco. Tra queste, C3i e Lotus Development hanno fornito la tecnologia “help desk” per avviare il training di volontari provenienti dalle scuole medie. Uno dei maggiori provider di New York, Panix, offre accesso a Internet a costi assai ridotti, mentre la Web-community iVillage provvede a offrire spazi ove pubblicare contenuti specificamente realizzati per Computers for Youth.

Secondo Elisabeth Stock, ideatrice e fondatrice dell’iniziativa, “la prima domanda che la gente pone è ‘come faccio a usare Internet?’ Ecco dove il training diventa importante. Se non si sa come fare a mandare e ricevere una e-mail, non si capisce la differenza tra hype e realtà.”

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.