Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Computer portatili vietati sugli aerei?

05 Settembre 2002

Computer portatili vietati sugli aerei?

di

Gli aerei di linea, con le loro avanzate ma fragili tecnologie di bordo, stanno per diventare i “nemici” dei computer portatili.
Non solo, dunque, sarà vietato accendere i cellulari, ma presto anche le valigette morbide con il loro contenuto saranno bandite dalle compagnie aeree.

Uno studio preliminare realizzato dalla NASA, l’ente spaziale americano, ha infatti scoperto che apparecchiature a banda di frequenza ultralarga (UWB, ultra wide band) possono causare interferenze sui sistemi di sicurezza degli aerei.

Dopo la presentazione di questo studio le autorità dell’aviazione civile dei vari paesi si sono allertate.
Ad esempio quella della Gran Bretagna ha allo studio un regolamento che vieti l’uso di queste apparecchiature.

I ricercatori della NASA hanno scoperto che apparati UWB possono interagire con la strumentazione elettronica degli aeromobili, soprattutto sul sistema di atterraggio e sui sistemi anticollisione.

Cosa c’entrano, però, i portatili? Entro il 2003 alcuni portatili saranno messi in commercio dotati di chip UWB. Chiaro che i portatili attuali non hanno influenza sulle apparecchiature di bordo, ma salendo a bordo di un aereo sarà difficile che il personale controlli se i computer hanno oppure no chip UWB.

In verità, gli stessi ricercatori non hanno prove sufficienti per arrivare a conclusioni definitive, anzi sono proprio loro a chiedere che vengano realizzati studi più approfonditi sull’argomento.

Intanto, a scanso di possibili pericoli, non stupitevi se non vi faranno usare il vostro portatile a bordo. Non rimane che fornirsi di giornali o farsi assegnare un posto lato finestrino per far passare il tempo.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.