Scegli cosa leggere tra oltre 15.000 articoli

ispirazioni, punti di vista e consigli da mettere in pratica subito

articoli690-460
  • Best Western e i dati dei clienti

    (Pubblicato il 26 Agosto 2008)

    Quel che si dice in Rete. Un giornale scozzese sostiene che ai danni di Best Western sia stato messo a segno il più grande furto di identità. Ma cosa è davvero successo? Di sicuro è un'occasione per riflettere sul tema della sicurezza

    di Federico Fasce

  • Chiuso l’accesso alla baia

    (Pubblicato il 12 Agosto 2008)

    Quel che si dice in Rete. The Pirate Bay viene bloccato dai provider italiani, e subito si scatena la polemica. I gestori del sito accusano l'Italia di fascismo, molti utenti internet italiani si lamentano. Ma il blocco sembra essere facilmente aggirabile

    di Federico Fasce

  • Siamo tutti omofili

    (Pubblicato il 05 Agosto 2008)

    Quel che si dice in Rete. Che cos'è l'omofilia? Perché se ne parla tanto quando si parla di Internet? E soprattutto, è vero che la Rete ci sta rendendo stupidi? Qualche riflessione sul perché preferiamo la compagnia di chi ci è simile

    di Federico Fasce

  • La buona stella dei gestori mobili sta voltando faccia

    (Pubblicato il 01 Agosto 2008)

    Il commissario europeo Viviane Reding mira a tagliare del 70% in tre anni il costo della terminazione mobile, ovvero la rendita aggiuntiva dovuta agli operatori mobili per ogni chiamata verso un proprio utente. Tariffe ormai anacronistiche che ricadono sui clienti e arricchiscono le società

    di Alessandro Longo

  • Mediaset contro Google

    (Pubblicato il 31 Luglio 2008)

    Questa volta è il gruppo televisivo italiano a sfidare il colosso di Mountain View. Il motivo? I numerosi video coperti da diritto d'autore caricati su YouTube che, affermano i legali dell'emittente, hanno fatto perdere all'azienda 500 milioni di euro

    di Federico Fasce

  • Addio, Randy Pausch

    (Pubblicato il 28 Luglio 2008)

    Quel che si dice in Rete. Il docente della Carnegie Mellon University era diventato famoso per la sua "ultima lezione", nella quale spiegava l'importanza di coltivare i propri sogni e aiutare gli altri a realizzarli. Un messaggio che, grazie a Internet, ha raggiunto milioni di persone

    di Federico Fasce

  • La mappa del cambiamento

    (Pubblicato il 23 Luglio 2008)

    Un schema per realizzare il cambiamento in azienda può essere declinato in molti modi. Ecco come funzionerebbe nella pubblica amministrazione e in politica. E ancora, cosa significa, oggi, essere visionari? Un lato negativo che diventa valore

    di Federico Fasce

  • L’effetto ascensore

    (Pubblicato il 21 Luglio 2008)

    Quel che si dice in Rete. In che cosa un ascensore rappresenta alla perfezione un social network? Lo ha spiegato David Weinberger, dando vita a una discussione che si è spinta fino alla ricerca del valore della Rete

    di Federico Fasce

  • Torna la classifica

    (Pubblicato il 18 Luglio 2008)

    Quel che si dice in Rete. Blogbabel ritorna, con qualche polemica, ma molti applausi. Il discusso memetracker (e l'ancora più discussa classifica) riprende così la sua strada, in occasione del suo secondo compleanno

    di Federico Fasce

  • Blindati per 95 anni

    (Pubblicato il 17 Luglio 2008)

    Quel che si dice in Rete. La Commissione Europea approva l'estensione del copyright. È un procedimento giusto per garantire un supporto agli artisti, o solo un modo per proteggere le grandi major dell'intrattenimento? Il mondo, intanto, va in un'altra direzione

    di Federico Fasce

  • Internet aumenta davvero la produttività?

    (Pubblicato il 14 Luglio 2008)

    Cresce il numero dei computer e si diffonde Internet: quant'è cambiato, di conseguenza, il modo di lavorare? Molte risposte sul nuovo paradigma tecnologico si trovano nel rapporto sulla società dell'informazione della Commissione europea

    di Maurizio Boscarol

  • Alla fine della scienza

    (Pubblicato il 14 Luglio 2008)

    Quel che si dice in Rete. Chris Anderson provoca: il metodo scientifico è giunto al capolinea? Forse ci troviamo solo di fronte a un'evoluzione. Ma c'è anche chi pensa che, questa volta, il direttore di Wired abbia esagerato

    di Federico Fasce

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.