FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Boostaroo: l’amplificazione diventa portatile

04 Aprile 2002

Boostaroo: l’amplificazione diventa portatile

di

Nasce il primo amplificatore hi-tech portatile per il lavoro e l'entertainment

La condivisione dati è ormai una caratteristica fondamentale di ogni gadget che si trova sul mercato: tutti i dispositivi mobili di solito possono essere interfacciati, abilitando le opportune opzioni di trasferimento dati.
L’unico difetto di tutti i dispositivi portatili è che sono concepiti come prodotti mono-utente e raramente coinvolgono altre persone, a parte qualche gioco multiplayer per palmari.

Boostaroo nasce proprio per coinvolgere il prossimo e fare “party”: si tratta di un piccolo amplificatore portatile dotato di tre uscite integrate in grado di spingere il volume di ogni player multimediale portatile senza distorcerne l’audio. Così un lettore DVD, oppure MP3 o anche un palmare possono essere amplificati senza per questo rovinarne la diffusione sonora. Qualsiasi tipo di risorsa audio può essere connessa: è sufficiente che disponga di un normale jack cuffia.
A questo punto l’unica cosa da fare è dotarsi di un suonare i propri file, oppure dare finalmente un “parlato” dignitoso ai propri video in digitale.
Boostaroo può essere utilizzato anche in ambiente business, sia come supporto per presentazioni multimediali, che come amplificatore per videoconferenze. Gli amanti dell’audio engineering, invece, potrebbero averne bisogno per sessioni demo fuori dagli studi registrazione.

Tecnicamente l’uscita audio di Boostaroo è di circa 40 mW per canale. Le dimensioni di ingombro sono solo di 11.43cm x 3.81cm x 2.79cm, con un peso contenuto in soli 170 g.
Pur incrementando di ben il 40% il volume, l’amplificatore non consuma le batterie dei dispositivi a cui è collegato, perché ospita al suo interno due piccole batterie AA.
Il prezzo per l’investimento è decisamente basso: solo 20 dollari in cambio di un tool che garantisce notevole qualità audio. Per quanto riguarda l’estetica, purtroppo l’unico colore disponibile è il nero, ma cosa chiedere di più al piccolo Boostaroo?

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.