FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Bolle e bollicine speculative della New Economy

17 Aprile 2000

Bolle e bollicine speculative della New Economy

di

Molti mi chiedono se la bollaNet stia scoppiando. Io rispondo la solita cosa che dico da anni: non esiste una bollaNet. Esistono mille bollicine che scoppiano come quelle dei chewingum sulla faccia di che le ha gonfiate troppo. Brutta sensazione. Ma salutare.

Quando Colombo scoprì l’America, gli esploratori al seguito trovarono un mucchio di roba interessante da quelle parti. Al ritorno in Europa ci fu chi trovò geniale la patata, altri il tabacco e alcuni il tacchino. Mille altri prodotti nessuno se li ricorda più. Magari allora amatissimi. Il pomodoro invece lo amano ancora tutti.

Sempre a proposito di bollicine, quella dei negozi virtuali è scoppiata da un pezzo. A Natale. Non infierisco. In autunno avevo anche avvisato che sarebbero bruciati i santini di Linux.
Infatti sono andati in fumo.

Guardate qua:

max

oggi

%

Red Hat, Inc.

$151

$31

-79

VA Linux

$320

$40,25

-87

Corel Corp.

$44,5

$8,25

-82

Può costare caro scambiare la borsa per una bisca. Meglio starci attenti.

La cosa bella è che quando la mareggiata passa, sembra che non ci sia mai stata. Mica vero. E mantenere la memoria è sempre una buona idea. Anche quando sembra così divertente perderla. Investite per capire, non per speculare. Il Nasdaq non ha mai mancato di correggere forte
una o due volte l’anno da quando lo frequento. Di solito sempre in primavera/estate. Anche il 2000 non ha fatto eccezione.

A marzo, gente che non distingue Internet da un elefante (nemmeno la proboscide li mette sulla buona strada), dichiarava con certezza che il Nasdaq avrebbe incontrato a primavera il Dow Jones a quota 10.000. Un altro 100 per cento di guadagno non glielo toglieva nessuno.

E poi se ne andava festante a prenotare la prossima IPO del Nuovo Mercato. Io, sommessamente, mi limitavo a ricordare che negli ultimi anni avevo spesso visto correzioni anche vistose del Nasdaq materializzarsi d’incanto giusto nei pressi della fine del primo trimestre. 31 Marzo. Infatti.

Adesso penso proprio che sia il momento giusto per comprare in saldo i titoli dei vincitori. Gente come quella che frequenta la mia FW Top 10 Duemila. Oppure gli alfieri del wireless di Internet-in-piedi.

Ma non sentitevi in dovere di darmi retta per forza. Fatevi le vostre ricerche e imparate a dominare le emozioni. Capire meglio le cose abbatte i rischi. Imparate a trovare il vostro equilibrio anche nei
mercati finanziari.

E lasciate pure scoppiare le mille bolle blu. Meglio così.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.

Corsi che potrebbero interessarti

Tutti i corsi
big-_data_executive-home Corso In aula

Big Data Executive: business e strategie

Vuoi capire se e come la tua azienda può ottenere un vantaggio di business investendo in una strategia di creazione e analisi di Big Data? Il corso di Andrea De Mauro è quello che ti serve.

399,00

Milano - 30/11/2019

con Andrea De Mauro


Libri che potrebbero interessarti

Tutti i libri

Customer Experience Design

Imparare a mettere i clienti al centro con il design thinking

28,30

41,89€ -32%

21,17

24,90€ -15%

8,49

16,99€ -50%

di Joe Heapy, Oliver King, James Samperi