Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Bluetooth regina del Comdex

17 Novembre 2000

Bluetooth regina del Comdex

di

Da Nokia a IBM tutti giurano su un futuro radioso per la tecnologia Bluetooth, la rete senza fili. Al Comdex un panorama sui prodotti compatibili con questa tecnologia.

Dai telefoni che interagiscono con i frigoriferi, alle caffettiere che mettono in moto l’auto parcheggiata in garage. Con Bluetooth il futuro potrebbe essere veramente più comodo.

Questa tecnologia è una dei componenti essenziali per permettere quello che gli specialisti chiamano “convergenza.
Questo concetto vorrebbe che, in un prossimo futuro, l’insieme degli elementi elettronici dialoghino tra di loro grazie a basi comuni come i pacchetti IP e un linguaggio comune (Java, XML, ecc.).

Bluetooth potrebbe diventare la prima rete domestica radio a “colonizzare” gli apparecchi domestici e legarli a console comunicanti più evolute (portatili, PDA, computer, ecc.).

Le prime ricerche in questo campo sono datate 1994 e si devono all’azienda svedese Ericsson che cercava di far comunicare un telefono cellulare e un auricolare senza filo.
Un concetto che ha rapidamente preso piede.

“Immaginate una riunione attorno a un tavolo – evoca il direttore tecnologico della Palm, Bill Maggs – I partecipanti potranno scambiarsi le note. Basterà schiacciare un bottone e il testo apparirà simultaneamente sugli schermi degli altri”.

Secondo Ericsson, Bluetooth ha già conquistato 2 mila imprese, tra le quali grandi nomi di Telecom e dell’informatica (Nokia, Motorola, Toshiba, Microsoft, ecc.).
“Bluetooth conta su una cooperazione aperta e senza royalties, dove ciascuno può utilizzare e sviluppare ciò che esiste”, spiega l’amministratore delegato di Ericsson, Kurt Hellstrom.

Nel padiglione dedicato a Bluetooth, le applicazioni presentate sembrano ancora rudimentali.

Ad esempio, HP ha messo a punto una connessione tra un computer e una stampante, mentre Emkay presenta un auricolare senza fili, con microfono incorporato, che permette di attivare la linea e parlare, quando il telefono si trova nel fondo di una borsa o dentro una tasca.

Tutti prodotti, questi, che saranno disponibili sul mercato nel corso del 2001.

Questa tecnologia, però, ha anche punti deboli. I suoi detrattori puntano il dito sulla scarsa portanza del modulo (circa 10 metri) e un lato ancora incerto di questa tecnologia, mentre altri sistemi di trasmissione basati su frequenze radio già emergono, come il 802.11B.

Ma visto il tenore dei partecipanti allo sviluppo di Bluetooth, si può pensare a un sicuro avvenire per questa tecnologia di trasmissione senza fili.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.