Home
Bluespoon: il primo auricolare Bluetooth per cellulari

26 Novembre 2002

Bluespoon: il primo auricolare Bluetooth per cellulari

di

L'azienda danese Nextlink ha presentato la sua soluzione headset per le comunicazioni Wireless: il Bluespoon pesa meno di 10 grammi, ma costa più di 300 euro

Se negli anni ’80 si chiedeva ad un qualsiasi gadget elettronico di essere piccolo e miniaturizzato, adesso, date per scontate le dimensioni, si desidera la tecnologia Wireless. Qualsiasi cosa deve essere comoda da portare e soprattutto senza alcun bisogno di fili.

Gli accessori del cellulare, l’unico e vero prodotto tecnologico mass-market, sembrano essere diventati i dispositivi più all’avanguardia dell’intero mercato. In verità hanno finalmente annullato quell’incredibile distanza che si era creata fra la letteratura cyber-punk e la realtà: nel 2002 parlare ancora ad un “telefono” sembrava essere troppo.

Per questi motivi alcune delle aziende più importanti del mercato si sono lanciate nella corsa allo sviluppo di headset più o meno appariscenti. Non sono moltissimi i consumatori che hanno deciso di investire su questo tipo di accessori, ma effettivamente a parte i prezzi proibitivi l’immagine professionale potrebbe risentirne vistosamente. Neanche i calciatori, veri prime-mover delle mode più terribili, sono arrivati a tanto.

L’azienda danese Nextlink ha presentato un headset che mette in discussione il concetto stesso: si tratta infatti di un piccolo auricolare Bluetooth, quasi invisibile con un taglio di capelli ad hoc, che sostituisce le “vecchie” periferiche Wireless per la comunicazione.

Il piccolo Bluespoon, così si chiama per il design simile ad un cucchiaio, pesa meno di 10 grammi ed è lungo non più di 4,5 cm. Naturalmente dispone di tutte le funzioni desiderabili e grazie a due piccoli tasti si può settare il volume, attivare e chiudere le chiamate, gestire una seconda chiamata, gestire l’interfaccia vocale e settare tutti i parametri di configurazione.

Bluespoon sembra quasi esente da difetti: anche la batteria integrata, una polimeri di Litio da 130 mAh, è certificata per ben 200 ore in standby e 6 ore di conversazione; un vero record se si pensa ai prodotti concorrenti.

Un altro aspetto riguarda la comodità dell’apparecchio, che si inserisce dentro l’orecchio e grazie alla presenza nella confezione di vari tipi di gommini, a densità variabile, non ci sono pericoli di irritazioni o fastidi. L’adattabilità è massima, senza contare poi la buona qualità dell’audio.

La confezione comprende anche un cradle per il ricarica del Bluespoon, l’adattatore dell’alimentazione, 3 gommini e un completo manuale di istruzioni su mini-CD, compatibile sia con Windows che Mac.

Il prezzo del Bluespoon è di circa 320 euro, ma almeno in questo caso si è di fronte ad un vero status symbol, sempre che qualcuno se ne accorga.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.