ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Benetton dichiara: per ora niente microchip nei capi d’abbigliamento

15 Aprile 2003

Benetton dichiara: per ora niente microchip nei capi d’abbigliamento

di

Il gruppo Benetton ha precisato che, per il momento, non intende ricorrere ai microchip per migliorare l'organizzazione produttiva dei propri capi e per la lotta alla contraffazione del proprio marchio.

Il gruppo Benetton, con un comunicato, ha affermato che nei capi di abbigliamento di tutte le proprie linee, attualmente diffuse nel mondo, non è incorporato alcun microchip d’identificazione RFID (radio frequency identification). Ha anche aggiunto che il gruppo si riserva, per il futuro, il diritto di prendere tutte le decisioni in merito che riterrà più opportune, nell’interesse dell’azienda.

Nei giorni scorsi, aveva sollevato molte polemiche la notizia – di cui si è parlato in questo sito – che la Benetton avrebbe incorporato 15 milioni di chip, forniti dalla Philips, all’interno delle etichette degli abiti, al momento della fabbricazione.

Questi, invisibili ad occhio nudo, permetterebbero di individuare il singolo prodotto dalla produzione fino al momento della vendita al consumatore finale.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.