Home
Beatles, presto il download legale delle canzoni

18 Aprile 2006

Beatles, presto il download legale delle canzoni

di

I fan potranno acquistare i brani musicali della band di Liverpool, scegliendo tra le tante canzoni rimasterizzate contenute nel catalogo online

Gli ammiratori dei Beatles, band autrice di canzoni memorabili negli anni Sessanta, presto potranno acquistare online i brani musicali dei propri idoli in maniera del tutto legale. A comunicare la notizia è stato Neil Aspinall, ex manager dei Beatles nonché direttore di Apple Corps, società che ne gestisce i diritti d´autore, di proprietà dei due ex componenti del gruppo musicale Paul McCartney e Ringo Starr, della vedova di John Lennon, Yoko Ono e degli eredi di George Harrison. Apple Corps sta rimasterizzando l´intero catalogo della band per rendere il suono più cristallino e incisivo. Questo dovrebbe successivamente aprire le porte per un downoad a pagamento dei brani musicali.

«Sarebbe sbagliato offrire il download dei vecchi master nel momento in cui stiamo preparandone di nuovi. È meglio aspettare e metterli in vendita contemporaneamente, in modo da ottenere la massima pubblicità dai download e dalla distribuzione dei cd rimasterizzati», ha affermato Aspinall. Ma le novità non finiscono qua. Infatti «Realizzeremo dei nuovi libretti che verranno abbinati ad ogni album», ha aggiunto il direttore di Apple Corps. Non si sa ancora con esattezza quando il catalogo sarà disponibile, in che modo e su quale sito Web verranno ospitate le canzoni. L´unica certezza è che «Ci sono molti progetti su cui Apple sta lavorando», ha concluso una portavoce dell´azienda.

Si vocifera di un negozio online creato per l´occasione e dedicato esclusivamente alle canzoni del gruppo inglese, ma non è niente di certo. La novità, comunque, è che per la prima volta il catalogo del gruppo musicale più famoso di tutti i tempi sarà disponibile online in maniera del tutto regolare. Infatti, fino a ora era stato possibile scambiare via Web i file con la musica dei Beatles attraverso reti P2P non autorizzate, oppure attraverso AllOfMp3, sito russo in regola con le leggi locali ma considerato illegale dall´industria discografica, che vende brani a prezzi molto bassi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.