Home
Barilla festeggia i suoi 125 anni …sul Web

12 Marzo 2002

Barilla festeggia i suoi 125 anni …sul Web

di

Per festeggiare i suoi 125 anni la Barilla ha scelto il cinema d'autore e il Web, realizzando due filmati e un sito dedicato

Per i suoi 125 anni Barilla ha realizzato due filmati, in doppia versione da 60 e 90 secondi rispettivamente, per TV e proiezioni cinematografiche, che sono anche scaricabili sul Web dal sito dedicato all’anniversario dell’azienda.

Sceneggiatore dello spot è lo scrittore torinese Alessandro Baricco, regista il pluri premiato Wim Wenders. La scena dello spot si apre e si chiude con una mietitura di grano secondo il metodo tradizionale: un uomo con la sua falciatrice è in mezzo ad un campo di grano enorme, assolato. Un esercito di guerrieri bardati minaccia l’orizzonte, che si fa scuro, passa attraverso il campo, lasciandolo miracolosamente indenne. L’uomo riprende a mietere tranquillamente, dopo aver affilato la lama della falce.

Lo spot sembra ammiccare alla continuità della tradizione, nonostante le avversità dei modernismi culinari che si sono susseguiti negli ultimi anni; il claim conclusivo infatti recita: “Il lavoro continua dal 1877”.

Lo spot si potrebbe battezzarlo “la pubblicità al tempo della globalizzazione”, innanzi tutto per la location scelta: un campo di 55 ettari di grano, non in una ridente località del meridione d’Italia come forse ci si immaginerebbe, bensì in Sudafrica. Inoltre, la troupe è marcatamente transnazionale e multietnica a partire dal regista, dallo sceneggiatore, per finire col singolare protagonista, l’attore francese Gabriel Briand, che ha il volto del perfetto contadino, intenso e solcato dagli anni e dalle esperienze, in maniche di camicia chiara e pantaloni blue (che richiamano i colori delle confezioni Barilla).

“Il film – afferma Guido Barilla – nasce da mio fratello Luca, che una decina di mesi fa ha cominciato a parlarne a me, a Paolo e ad Emanuela. I 125 anni di Barilla ci sembravano il momento adatto per fare il punto della nostra storia. Fin dal 1877, anno della sua fondazione, Barilla crede nel lavoro e da quattro generazioni questo è il nostro primo valore. Il nostro vero capitale, infatti, è quello umano, che lavora i prodotti della terra per ottenere cibo d’uso quotidiano. Volevamo dirlo al di fuori della comunicazione pubblicitaria usuale e per questo abbiamo chiesto a Baricco, certamente la persona capace di rendere un pensiero in immagini, di aiutarci.
Ci siamo incontrati più di una volta, abbiamo riflettuto sui contenuti e abbiamo sposato immediatamente la storia che ci ha proposto. Per farne un film, il nome di Wenders ci è subito parso la scelta migliore. Abbiamo incontrato il regista più volte: sono stati momenti straordinari anche dal punto di vista umano. Wenders ci ha stupito per la capacità di recepire anche i simboli, i segnali più deboli e più profondi. Poi c’è stato un fitto scambio di idee: Wenders scrive quasi in rima, come se fosse poesia. Leggerlo è stato molto emozionante”.

Il filmato è stato lanciato a Milano ed è in onda sulle reti italiane da qualche settimana. Sul sito è possibile scaricare i file nei quali si racconta la storia dell’azienda, il suo rapporto con la pubblicità e i mass media e, infine, la genesi dell’idea dello spot, oltre che i filmati stessi.

Guido Barilla ha dichiarato che lo spot rappresenta “un inno al lavoro, alla cultura dell’etica del lavoro impersonificata da mio padre, che è sempre la stessa, così come uguale, in fondo, è il nostro mestiere dopo 125 anni: quello di trasformare il grano”.

In 125 anni è cambiato il modo di pubblicizzare il prodotto, ma la pasta è rimasta identica è il sotteso al discorso dei Barilla. Ormai molte aziende alimentari affidano ai concetti di tradizione, genuinità, e autenticità la promozione dei propri prodotti. Ma risulta strategico anche l’utilizzo dei nuovi media in modo non banale, come nel caso della Barilla.

Infatti, la seduzione dei propri clienti richiede ormai l’impiego delle nuove tecnologie e dei media a piene mani. Ecco che un film d’autore e un sito Web dedicato soddisfano queste esigenze, salvando – come si usa dire – capra e cavoli della comunicazione.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.