Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Ballmer come Tex Willer nella lotta ai virus

19 Settembre 2003

Ballmer come Tex Willer nella lotta ai virus

di

“All’epoca del far West le banche non chiudevano per paura dei banditi. Miglioravano i loro dispositivi di sicurezza, facevano rispettare la legge. Perseguivano i ladri”. A parlare così non è un vecchio nostalgico dei bei tempi andati, dove la legge era fatta rispettare da sceriffi con stella e pistola. Sono parole di un deciso e battagliero Steve Ballmer e si riferiscono al suo pensiero sulla lotta ai virus informatici: senza se e senza ma.

Come nel Far West gli sceriffi, anche lui è nel suo ufficio a pulire la “pistola” e vigila sulla tranquillità dei suoi concittadini. Ballmer, infatti, ha affermato che si impegna a sviluppare strumenti per la sicurezza informatica stabilendo contatti e collaborazioni con gli sviluppatori di software antivirus. L’impegno è anche sul fronte della ricerca dei colpevoli e Microsoft collabora attivamente con le forze dell’ordine per acciuffare questo tipo di delinquenti.

Microsoft è stata particolarmente presa di mira dai diffusori di virus, visto che sono studiati apposta per sfruttare i bachi presenti in alcuni software e sistemi dell’azienda di Redmond.

La maggior parte dei virus, infatti, usano Outlook per colpire e diffondersi nella rete e, ultimamente, hanno colpito i server gestiti da prodotti Microsoft.

Ballmer, su questo argomento, ha usato un basso profilo, prendendosi una parte di responsabilità nei recenti attacchi, dicendo che Windows è presente su quasi tutti i personal computer del mondo.

Appunto per questo, non sarebbe il caso di fare qualcosa?

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.