Home
ATI strappa la corona a Nvidia, almeno temporaneamente

25 Ottobre 2002

ATI strappa la corona a Nvidia, almeno temporaneamente

di

Per la prima volta, dopo anni di dominio assoluto, esce sul mercato consumer una scheda video in grado di contrastare il dominio dei prodotti Nvidia

Negli ultimi anni il mercato delle schede per la la grafica tridimensionale per il mondo consumer ha avuto un solo leader: Nvidia. Dal lancio della prima Geforce, la Graphic Processor Unit che ha letteralmente surclassato la concorrenza, nessuno è stato più in grado di affrontare ad armi pari il colosso statunitense.
Le schede GeForce, infatti, si sono sempre distinte per unire qualità grafica e performance ai massimi livelli, sia nell’accelerazione tridimensionale della grafica dei videogiochi, che nell’utilizzo di applicazioni per la grafica semi-professionale.

Tra i tanti concorrenti di Nvidia, solo Matrox e ATI hanno deciso di portare la sfida. La canadese Matrox ha prodotto la celebre Parhelia, una scheda video in grado di garantire un’ottima qualità dell’immagine, ma a scapito della performance 3D, più lenta dell’ultima generazione delle schede GeForce.
Ad ATI è spettato il compito più duro: presentarsi come antagonista, preparando negli anni un prodotto in grado di abbattere il dominio tecnologico di Nvidia, e contemporaneamente mantenendosi con una linea di prodotti intermedi, profondamente diversi.

Dopo anni di sviluppo, si può dire che ATI abbia finalmente raggiunto il suo obiettivo: la sua nuova serie di schede video, la serie 9XXX, è in grado di superare in termini di performance le schede Nvidia più recenti. In particolare la ATI 9700 (e la 9700 PRO) sono in grado di battere le GeForce 4 Ti4600 in tutti i benchmark, a parità di qualità di immagine. Il merito, ovviamente, oltre ad un core della scheda ad altissime prestazioni, è dovuto allo sfruttamento ottimale delle DirectX 8 e 9 da parte delle nuove schede ATI: una sinergia che ha prodotto performance da record.

Per chi desidera ottenere ottime prestazioni con una spesa più ridotta, ATI propone la serie 9500, una sorta di versione budget che, pur rinunciando ad un po’ di funzioni avanzate e ad un po’ di performance estrema, si pone in diretta concorrenza con la GeForce 4 MX, attualmente un best-seller nel mercato della grafica budget.

Il momento fortunato di ATI, tuttavia, rischia di durare poco: la serie 4 delle GeForce di Nvidia è ormai sul mercato da oltre un anno (quindi da molto tempo, in ambito hi-tech). Secondo alcuni “rumors” provenienti dalla Rete, la nuova generazione di acceleratori grafici 3D della NVIDIA (la NV 30) dovrebbe essere totalmente rivoluzionaria e garantire prestazioni e qualità grafiche ai limiti del fotorealismo, disponendo di feature grafiche aggiuntive oltre a quelle garantite dalle DirectX 9.

L'autore

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.