FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Apogeo, la rete VoIP è operativa

22 Marzo 2006

Apogeo, la rete VoIP è operativa

di

La migrazione è completa, parte la sperimentazione sul campo. Da alcuni giorni quattro postazioni della casa editrice sono attrezzate con un telefono connesso alla rete IP

Nell’ultimo incontro in Apogeo, dopo l’analisi dei dati sui consumi attuali e la valutazione dei risultati ottenibili con una rete VoIP, abbiamo concordato con Marco la realizzazione di una rete iniziale di quattro sistemi IP installati sulla rete dati esistente e indipendenti dal centralino. In quell’incontro abbiamo inoltre deciso che il materiale necessario sarebbe stato acquistato direttamente da Apogeo, dietro mia indicazione. Definiamo insieme la tipologia dei dispositivi, un telefono e tre adattatori, in particolare:

  • un telefono dotato di presa per cuffia, richiesto speficatamente da Francesca per le chiamate lunghe
  • adattatori ATA (Analog Telephone Adapter) dotati di linea passante per poter ricevere le chiamate anche ai numeri tradizionali.

Con queste specifiche, valuto quali tra i telefoni e adattatori SIP presenti sul mercato rispondono ai vari requisiti; non ci sono molti telefoni IP in giro con presa per cuffia. Scopro che la nuova versione di BudgeTone serie 100 di GrandStream ha tale presa; inoltre il modello 102 possiede una seconda porta RJ-45 per il collegamento del PC, in pratica uno switch, così da permettere il collegamento in rete del computer senza dover aggiungere uno switch vero e proprio. Tra i vari adattatori SIP la scelta cade sulla serie HandyTone sempre di GrandStream, in particolare:

  • HandyTone 486, dotato di linea passante PSTN, e seconda presa LAN
  • HandyTone 386, dotato di 2 linee VoIP indipendenti e linea passante PSTN

Individuati i prodotti, resta da definire dove acquistarli; dopo una ricerca sui vari siti italiani la scelta cade su Digitale Italia che propone sul proprio sito i tre prodotti, a condizioni economiche interessanti. Conosco già la società per acquisti precedenti. Comunico a Marco via email tutte le informazioni necessarie: modelli, costi, indirizzo del sito web.

Infine c’è da scegliere l’operatore telefonico; vi sono parecchie società che offrono telefonia VoIP, ciascuna si caratterizza per alcune peculiarità, ma solo una permette di avere gratuitamente più di un numero telefonico in qualsiasi distretto d’Italia, con tutti i numeri caricabili economicamente su un unico conto: Skypho. Nuova email per Marco con le indicazioni per aprire il primo account con questo operatore, i successivi sarebbero stati un mio problema durante la fase di configurazione e installazione della rete telefonica IP.

Ai primi di marzo Francesca mi chiama per comunicarmi che il materiale è arrivato;concordiamo per l’8 marzo la data della mia visita in Apogeo per la configurazione e installazione dei telefoni IP. Maurizio, il responsabile della rete dati, mi dà la sua disponibilità: gli chiedo inoltre di aprirmi un’insieme di porte logiche sul firewall così da poter essere certi che il sistema telefonico VoIP sia in grado di funzionare correttamente e non sorgano strani problemi.

Memore dell’esperienza precedente, l’8 marzo porto con me un router, un adattatore ATA HandyTone 486 già configurato, un po’ di cavi e altro materiale di supporto; al mio arrivo in casa editrice mi accoglie Fabio, la grande sala riunione è libera tutto il giorno, è attrezzata di cavo di rete e telefono, e concordiamo che sarà la mia base operativa. Prima di iniziare prendo un caffè con il mio ospite, recupero quindi il materiale telefonico ed inizio il mio lavoro. Nel frattempo arriva Maurizio, che mi dà alcune conferme sull’apertura delle porte logiche sul firewall.

Creo una piccola rete locale con il router e il mio adattatore ATA 486, che una volta in rete Apogeo si collega alla rete esterna e diventa subito operativo; a questa rete locale andrò collegando di volta in volta i vari telefoni/adattatori IP da configurare. Per semplificare il lavoro, in ufficio ho preparato una tabella contenente, telefono per telefono, l’indirizzo IP, le porte locali di comunicazione SIP ed RTP, ed i dati generali di registrazione da attribuire a ciascun telefono IP. Mancano i dati specifici di quattro numeri, che ottengo con relativa facilità andando sul sito di Skypho e chiedendo i numeri aggiuntivi agganciati a quello principale già aperto da Marco. I dati di registrazione in genere validi per tutti i dispositivi SIP sono:

  • SIP server: sip.nome_gestore.it
  • SIP UserID: numero di telefono scelto durante la registrazione
  • Authenticate ID: come SIP UserID
  • Password: alfanumerica comunicata dal gestore
  • STUN server: stun.sip.nome_gestore.it

A questi si aggiungono le porte locali di comunicazione e altri parametri specifici di ogni adattatore. Inizio la fase configurazione dal telefono BudgeTone 102, che collego al router, entro nelle pagine di configurazione e inserisco i parametri specifici; provo il telefono per verificarne il corretto funzionamento e ottengo esito positivo. Proseguo con i due 486 e concludo con l’HandyTone 386, che prevede due linee telefoniche. Non tutto però va liscio, per due volte accade che degli adattatori non vogliono entrare in rete e connettersi a Skypho; dopo alcuni tentativi senza alcun risultato decido di cambiare il numero di telefono e password di ciascuno, avendone presi qualcuno in più del necessario. La modifica ha successo in entrambi i casi, i telefoni con le nuove password ed i nuovi numeri riescono ad agganciare correttamente il server ed entrare in rete telefonica.

La configurazione dei dispositivi IP è conclusa; con Fabio procediamo ad installarli negli uffici previsti, installazione che consiste semplicemente nel collegare ogni telefono alla rete dati presso ogni scrivania. Francesca si troverà un telefono aggiuntivo, mentre gli altri, avendo un adattatore ATA, continueranno ad utilizzare il normale apparecchio telefonico, e potranno inoltre ricevere e fare chiamate anche dal vecchio numero.

Questa parte è conclusa. Con Maurizio, il responsabile della rete dati, facciamo il punto, gli consegno i dati relativi ad ogni telefono, facciamo delle ulteriori prove, siamo soddisfatti. La rete VoIP funziona. Resta l’installazione e configurazione di 4 Pc con Skype, e concordiamo che sarà lo stesso Maurizio a effettuarla, in orario in cui le persone saranno andate a casa.

Prima di raccogliere le mie cose e tornare in ufficio, chiedo alle persone che prendono in carico i telefoni di tracciarne l’uso quotidiano, e di segnalare eventuali problemi. Non mi aspetto grosse difficoltà: la rete dati è ben funzionante, la connessione in fibra ottica da 10 Mbps di Fastweb fornisce sufficiente banda da garantire buone ed affidabili comunicazioni, e i telefoni VoIP della GrandStream sono un prodotto consolidato.

Ci rivedremo in Apogeo tra un mese, per tirare le somme e valutare i risultati di questo periodo di prova.

(Vedi il primo, il secondo e il terzo articolo di questa serie)

L'autore

  • Maurizio Parrino
    Maurizio Parrino è un ingegnere nucleare che ha lavorato nel settore aerospaziale e autoveicolistico. Da anni risiede in India dove prosegue la sua attività nel campo automotive per una società multinazionale. Da sempre curioso e attento agli sviluppi dell’informatica, ha acquisito una profonda conoscenza dei protocolli e delle architetture di rete, realizzando diverse soluzioni VoIP.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.