ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Anche Voyages-sncf.com accusata di abuso di posizione dominante

02 Luglio 2004

Anche Voyages-sncf.com accusata di abuso di posizione dominante

di

Dopo Microsoft, condannata a pagare una multa salata, e Intel sotto inchiesta per le lamentele di AMD, è ora la volta di Lastminute, che denuncia Voyages-sncf.com. La filiale francese del noto sito di viaggi online britannico accusa Voyages-sncf.com di abuso di posizione dominante

Nel dettaglio, Lastminute accusa l’agenzia di viaggi online della Sncf (Société Nationale des Chemins de Fer) di non rispettare il suo statuto di servizio pubblico e di falsare la concorrenza nel settore. Voyages-sncf.com ha creato, alla fine del 2001, con Expedia.com, leader indiscusso della vendita di viaggi online negli Stati Uniti, una nuova società: GL e-Commerce. Questa joint-venture permette alla società americana di distribuire i suoi prodotti in terra francese. Dal canto suo Voyages-sncf.com ha sviluppato in Francia, grazie a questa nuova società, la sua offerta per mete straniere e altri mezzi di trasporto oltre al treno.

Proprio questa alleanza ha fatto scattare le ire del direttore generale di Lastminute Francia e la conseguente denuncia: “La Sncf è un servizio pubblico. Il suo monopolio sul trasporto ferroviario favorisce le attività di GL e-Commerce, cosa che comporta una distorsione nel panorama della concorrenza”. Concretamente, Lastminute Francia chiede che ci sia una netta distinzione tra le attività di vendita di biglietti ferroviari della Sncf e le altre attività commerciali del sito.

Il lancio, poi, del sito francese di Expedia, martedì 23 giugno, ha spinto Lastminute ad accelerare i tempi. Il reclamo al Consiglio della concorrenza, infatti, è stato depositato alla vigilia della messa online di Expedia.fr.

Era dal 24 maggio scorso che Lastminute Francia minacciava di accusare formalmente Voyages-sncf.com per abuso di posizione dominante. Lunedì 21 giugno la filiale francese del sito Web britannico specializzato in viaggi online ha poi deciso di depositare il reclamo presso il Consiglio della concorrenza.

Due anni or sono, Promovacances.com aveva avviato una procedura simile, ma non disponeva del background storico sufficiente per sostenere il dossier. Oggi, invece, è possibile dimostrare che, a tre anni dalla creazione di GL e-Commerce, Voyages-sncf.com realizza un volume di affari da 467 milioni di euro, di cui 87 milioni di euro grazie alla vendita di biglietti aerei, pacchetti turistici e prenotazione di stanze d’albergo.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.