RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Amiga venduta agli amighisti

10 Gennaio 2000

Amiga venduta agli amighisti

di

Il primo giorno del terzo millennio si è aperto con una nuova speranza per la comunità di Amiga: Amino Development Corp. ha rilevato da Gateway nome e inventario Amiga. A differenza delle tre precedenti cessioni, Amiga è ora controllata dagli Amighisti

Amino Development Corp riunisce i personaggi più noti della comunità Amiga e intrattiene profondi seppur informali contatti con i maggiori operatori e sviluppatori dell’orbita amighista.

Peter Ashkin, Vice presidente di Gateway, ha dichiarato che la vendita del marchio Amiga è stata decisa a seguito del trasferimento del gruppo di ricerca e sviluppo dalla controllata Amiga INC alla società madre. Gateway punta, infatti, alla creazione di prodotti innovativi specificamente pensati all’utilizzo di Internet e non è quindi interessata allo sviluppo di un nuovo personal computer.

“Amiga – ha dichiarato Ashkin – in quanto marchio di un personal computer, ha un fedele seguito di estimatori nel mondo. Durante la gestione di Gateway, Amiga si è trasformata in una compagnia di sviluppo software pensata allo sviluppo di un innovativo ambiente operativo specificamente pensato ad Internet. Ora che abbiamo assorbito il gruppo di lavoro all’interno del reparto ricerca e sviluppo di Gateway, ha avuto senso cercare un compratore per Amiga.”

La transazione, di cui non si conoscono ancora i dettagli, ha validità immediata e include il trasferimento di tutti i domini Internet riferiti ad Amiga registrati da Gateway. Rimangono in mano di Gateway i diritti sullo sfruttamento della tecnologia Amiga acquistati nel 1997 e tutti i brevetti registrati nell’ultimo anno.

Venerdì 31, il giorno della vendita, le azioni di Gateway sono passate da 5/16 a 70-1/16.

Informazioni su Amino
Amino, con sede nella Maple Valley (Washington), è stata fondata da Fleecy Moss e Bill McEwen circa sei mesi fa, al seguito della loro rimozione dai vertici societari della controllata Amiga Int. A ruota seguirono le “dimissioni” di Jim Collas, ex vicedirettore di Gateway passato a dirigere Amiga INC, che voci insistenti considerano essere tra i finanziatori di Amino.

Precedentemente al licenziamento, Fleecy Moss avviò il progetto KOSH con il fine, certamente ambizioso, di progettare (senza alcun compromesso con il passato) un nuovo sistema operativo in pura filosofia Open Source e una nuova piattaforma hardware. Il perno del progetto KOSH è la centralità della comunità di utenti, che avrebbe potuto controllare direttamente tutte le fasi progettuali. Il progetto, troppo utopico per andare in porto, è stato accuratamente rivisto e inglobato in Amino.

Amino vanta, quindi, una profonda conoscenza di Amiga e della sua comunità e si configura come il più adatto operatore a ricreare quel mito degli anni ’80 che fu Amiga.

Amino è in costante contatto con il Phoenix Platform Consortium, un consorzio “rivale” di sviluppatori Amiga che mira al medesimo obiettivo seguendo strade diverse (non la riprogettazione da zero di un nuovo Amiga, ma il riadattamento dell’esistente per realizzare un nuovo AmigaOS basandosi sul kernel NEUTRINO di QSSL, società coinvolta nel progetto).

Informazioni su Gateway
Gateway http://www.gateway.com, una delle 250 compagnie più importanti della lista di Fortune, è stata fondato nel 1985 ed è leader della vendita per corrispondenza. Il cavallo di battaglia che le ha assicurato una rapida e continua crescita è una notevole attenzione alla personalizzazione spinta dei sistemi venduti. Le entrate globali di Gateway nel 1998 sono ammontate a 7.5 miliardi di dollari.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.