Home
AITech-Assinform si schiera con il pluralismo software

16 Maggio 2007

AITech-Assinform si schiera con il pluralismo software

di

La Pa dovrebbe affidarsi al principio di neutralità tecnologica e decidere in relazione ai benefici

Aitech-Assinform, l’Associazione nazionale delle imprese d’informatica aderente a Confindustria, ha spedito una lettera ufficiale a centinaia di esponenti delle istituzioni nazionali e locali per sostenere il principio del pluralismo e della libera concorrenza nelle scelte software delle Pubbliche Amministrazioni.

Aitech-Assinform è convinta, infatti, che le soluzioni software debbano essere lasciate al libero confronto fra Pa e imprese informatiche, dovendo rispondere al solo requisito di soddisfacimento di necessità specifiche, nell’ambito di una corretta valutazione dei costi e dei relativi benefici.

La Pa, insomma, dovrebbe contribuire alla promozione del principio di interoperabilità, riconoscendo senza pregiudiziali la validità di tutti gli standard tecnici presenti sul mercato e l’importanza dei formati standard documentali aperti. Solo mantenendo la neutralità nella valutazione dei vari modelli o piattaforme software, è possibile, a seconda dei contesti di impiego, privilegiare di volta in volta specifiche soluzioni, siano esse open source, proprietarie o miste.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.