Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti al corso sui Big Data
Home
Addio StrongARM: è il momento dei processori XScale

13 Maggio 2002

Addio StrongARM: è il momento dei processori XScale

di

La tecnologia palmare fa un altro passo in avanti nel campo della performance pura: Toshiba arriva prima sul mercato con il nuovo e740

L’evoluzione tecnologica nell’ambito dei dispositivi palmari ha subito un’impennata negli ultimi mesi. Il principale attore dell’innovazione tecnologica dei dispositivi mobili è stato il consorzio di produttori di palmari Pocket PC, che stanno minacciando la supremazia della piattaforma Palm sul mercato (e, dicono alcuni, l’esistenza di Palm stessa, visto che l’azienda si trova in serie difficoltà economiche).

L’attuale generazione di Pocket Pc ha di fatto surclassato i concorrenti Palm, Handspring e Sony in termini di performance, integrazione col sistema operativo e ricchezza di funzionalità. Gran parte di questo successo è da attribuirsi ai processori StrongARM, le funzionali CPU dei Pocket PC in grado di superare agevolmente i 200 Mhz pur garantendo un consumo piuttosto ridotto delle batterie.

Dopo pochi mesi di vita, tuttavia, è giunto il tempo di mettere in soffitta gli StrongARM. Stanno, infatti, per raggiungere il mercato i nuovi Pocket Pc dotati di processori Xscale, che promettono di essere notevolmente più performanti e ancora più parchi nel consumo di energia elettrica.
Tra i produttori di Pocket Pc è nata una vera e propria gara per riuscire a portare sul mercato per primi i nuovi palmari dotati di processore XScale. Pare che la gara sia stata vinta dalla Toshiba, che ha reso disponibile, per ora in prenotazione, su Amazon.com, il suo nuovo e740.

Il PDA, che sarà distribuito a partire da giugno, dispone di un processore XScale a 400 Mhz, 64 Megabyte di RAM, 32 Megabyte di ROM, doppio slot per Compact Flash e Secure Digital, supporto per WLAN e un display TFT a 64000 colori.
L’estetica del nuovo palmare Toshiba non sembra particolarmente ricercata, anzi si può dire senza timore che il nuovo e740 non è bello a vedersi. In compenso è molto pratico, piuttosto sottile e leggero da trasportare: cose da non sottovalutare in un PDA.
Il prezzo per il primo palmare XScale è sorprendentemente basso, visto che è in linea con i suoi simili dotati di StrongARM: 599 dollari.

L'autore

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.