⚠️ Black Weekend: - 40% su tutti gli EBOOK e i CORSI

Dal 27 al 30 novembre

Sfoglia il catalogo ebook
Home
100 minuti di chat live per Bill Clinton

11 Novembre 1999

100 minuti di chat live per Bill Clinton

di

“Grazie alla potenza di Internet i futuri presidenti dovranno dare maggior conto del proprio operato direttamente ai cittadini americani.” Questo il commento a caldo di Bill Clinton in chiusura del …

“Grazie alla potenza di Internet i futuri presidenti dovranno dare maggior conto del proprio operato direttamente ai cittadini americani.” Questo il commento a caldo di Bill Clinton in chiusura del prima sessione di chat pubblico online della storia. Lunedì scorso, seduto su un palco di fronte a un paio di terminali nella George Washington University, nei pressi della Casa Bianca, Clinton era raggiungibile tramite appositi canali chat predisposti sul sito di Excite.com, in Webcast via audio-video. La sessione, durata circa 100 minuti, si stima abbia attirato 50.000 utenti, con domande che hanno spaziato dalle previsioni sulle elezioni presidenziali del 2000 alla new economy rampante e alle sfide tecnologiche in atto, soprattutto rispetto al gap esistente tra “have” and “have-nots”. Sembra che il Presidente se la sia cavata egregiamente su tutti i fronti, esaltando ovviamente le “conquiste” realizzate da Internet nel corso dei suoi due mandati presidenziali.

All’evento, sponsorizzato dal Democratic Leadership Council e da ExciteAtHome ha preso parte brevemente anche il sindaco di San Josè e, a garanzia delle technicalities, il co-fondatore di Netscape Marc Andreessen. Non potevano comunque mancare piccoli inconvenienti di natura tecnica, in particolare scarsa risoluzione e lentezza dell’immagine del presidente, oltre a problemi per il “chat audio” in sola uscita, che insieme alla voce di Clinton più volte ne ha catturato anche alcune decisamente fuoricampo.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.