Fondamentali per il videosuccesso

YouTuber: promuovere il canale

di

thumbnail

30

mar

2018

Su YouTube arrivano 400 ore di nuovi video ogni minuto. Viene naturale pensare che sia difficile emergere dal mucchio. Invece.

[Pubblichiamo un estratto di YouTuber, manuale dedicato alle nuove stelle della comunicazione mediale, dal punto di chi vista di chi aspira a diventarne una e deve conoscere le giuste tecniche di comunicazione e branding per emergere.]

È fondamentale produrre video interessanti e di qualità, ma anche conoscere le logiche e le tecniche da adottare per farsì guardare dal pubblico desiderato. Sono tre le variabili per acquisire tempo di visualizzazione.

  1. La scoperta organica, che avviene quando gli utenti trovano i contenuti in modo diretto e autonomo attraverso la ricerca o i video consigliati, oppure quando trovano il video perché qualcuno lo ha condiviso sui social network, su un blog o via email.
  2. La scoperta organica dei partner, che avviene quando gli spettatori trovano il video tramite collaborazioni o incorporamenti in siti esterni a YouTube.
  3. La promozione a pagamento, ovvero l’uso di pubblicità e strumenti a pagamento offerti da YouTube tramite Google AdWords per garantire che i video vengano visualizzati da un pubblico specifico.

Molti brand che investono su YouTube ritengono che per raggiungere determinati obiettivi sia necessaria la promozione a pagamento. Lo fanno attraverso campagne pubblicitarie con annunci mirati che hanno lo scopo di intercettare il pubblico giusto, nel momento giusto. Nel caso di questi brand globali le campagne di YouTube sono strettamente integrate con una strategia di marketing articolata e complessa che solitamente coinvolge diverse piattaforme digitali e non, in cui YouTube non è mai un canale separato, ma uno dei tanti scenari in cui la campagna prende vita.

Come i brand, anche i creator di YouTube possono considerare l’idea di investire in una campagna di promozione a pagamento, al fine di ottenere più visualizzazioni e iscrizioni al proprio canale.

TrueView

Tra le forme di inserzione pubblicitaria a pagamento offerte da YouTube, la più popolare è rappresentata senza dubbio dagli annunci TrueView. Questi annunci sono molto frequenti e si differenziano dagli annunci pubblicitari di tipo display perché dopo cinque secondi dalla partenza del video diventano ignorabili, ovvero permettono allo spettatore di scegliere con un semplice clic se continuare con la visione dell’annuncio o passare direttamente al filmato.

YouTuber

Come fare di una passione una carriera.

 

YouTube si impegna, attraverso i suoi algoritmi, a mostrare l’annuncio giusto allo spettatore giusto e nel momento più opportuno, abbinando gli annunci a segmenti di pubblico specifici. Nelle fasi iniziali di preparazione il creator può effettuare la targettizzazione della campagna segmentando il pubblico per argomento, per parole chiave o per dati demografici.

Quando un video viene abbinato alla tipologia di target selezionata e il target guarda l’annuncio per tutta la sua durata, all’inserzionista (il creator) viene addebitato il costo di quell’annuncio.

Gli annunci TrueView possono essere utili ai creator perché, secondo YouTube, gli spettatori che scelgono di guardare questi annunci sono coinvolti per il 75% in più rispetto agli utenti costretti a guardare una pubblicità non ignorabile. Inoltre, le persone che guardano annunci TrueView dall’inizio alla fine hanno una probabilità 23 volte superiore di:

  • visitare o iscriversi al canale YouTube pubblicizzato;
  • scegliere di guardare più contenuti video del canale pubblicizzato;
  • condividere il video pubblicizzato.

Tre obiettivi senza dubbio fondamentali per farsi conoscere su YouTube.

Trattandosi di video, gli annunci TrueView non possono includere testi o immagini ed è necessario che il filmato che si intende far diventare oggetto della campagna pubblicitaria sia presente su YouTube.

Video su YouTube

L’interfaccia di YouTube a contorno di un trailer promozionale a pagamento.

 

Ai creator che attivano una campagna TrueView, YouTube offre inoltre una serie di metriche utili per misurare i risultati raggiunti, tra cui visualizzazioni e azioni ottenute (come per esempio iscrizioni al canale, condivisioni eccetera).

Due formati

I formati di annunci TrueView sono di due tipi: In-stream e Video discovery.

Ogni formato appare su YouTube in un contesto diverso, in modo da permettere agli spettatori di interagire con i contenuti in modo differente. Proprio perché diversi è importante conoscerli e capire qual è il formato più efficace per raggiungere l’obiettivo prefissato.

Gli annunci TrueView In-stream sono quei formati di annuncio che vengono visualizzati prima, durante o dopo altri video su YouTube. Gli annunci TrueView Video discovery invece vengono visualizzati dagli utenti nei momenti di scoperta, ovvero quando fanno ricerche o mentre stanno guardando altri video.

Quando si crea un video destinato a una campagna TrueView è bene ricordarsi che il target dell’annuncio potrà saltare il video dopo soli cinque secondi. I video dovranno essere quindi brevi, ma anche immediati e coinvolgenti. Deve essere comunicato in modo chiaro e semplice che cosa deve fare uno spettatore dopo aver visto l’annuncio (per esempio iscriversi al canale facendo clic su un banner o su un link).

Per un approfondimento sul tema segnaliamo il documento ufficiale di Google Trueview Optimization Playbook.




Andrea Casturà (@andreacastura) lavora come copywriter nel reparto creativo di Sky. Ha collaborato al lancio di canali televisivi e ha un passato da social media manager per importanti brand italiani. Annalisa Di Liddo (@annalisadiliddo) traduce da tempo nel campo della narrativa e della saggistica e ha un passato accademico nell'ambito dei Visual Studies. Si occupa spesso di contenuti legati al mondo della comunicazione e collabora con il Creative Promotion Department di Sky Italia come adattatrice e transcreator.

Letto 2.062 volte | Tag: , , ,

Lascia il tuo commento