Parola di Italia Digitale

Prima i cittadini

di

thumbnail

02

ott

2017

Le Linee Guida di Design per Pubbliche Amministrazioni dovrebbero aiutare lo Stato a comunicare bene in rete.

User Experience Design non è solo wireframe, flowchart, architettura dell’informazione, ma anche linee guida, ergonomia, coerenze, linguaggi, regole e normative da rispettare. Questo vale anche per le Pubbliche Amministrazioni.

Da qui nasce il Piano Triennale 2017-2019 del Consiglio dei Ministri italiano che ha lo scopo di coinvolgere i cittadini nella progettazione dei servizi pubblici e rendere disponibili canali e dati digitali che siano accessibili, chiari e usabili. Un nuovo approccio, centrato sul cittadino, che dimostra la sensibilità verso mobile first, responsive design e altre tecnologie e risorse digitali che rendano reperibili i dati e i servizi istituzionali. Si può parlare di User Centered Design, come mostrano i principi e strategie pubblicate dall’Agenzia per l’Italia Digitale

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e devono poter accedere ai servizi senza distinzione di sesso, di lingua, di età, di condizioni personali e sociali. È compito della Pubblica Amministrazione rimuovere gli ostacoli di ordine tecnologico, geografico, sociale e culturale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno utilizzo dei servizi e l’effettiva partecipazione alla vita civica e democratica del Paese.

Per rafforzare il concetto è stata condivisa la checklist delle cose da non dimenticare mai nel progettare un servizio digitale:

  1. Metti la tecnologia al servizio delle persone.
  2. Coinvolgi i cittadini e comprendi i loro effettivi bisogni.
  3. Parti dai dati.
  4. Comprendi il contesto.
  5. Eroga servizi sicuri, disponibili sempre e ovunque.
  6. Comunica efficacemente.
  7. Crea solo processi necessari.
  8. Rendi i dati aperti, condividi processi e strumenti.
  9. Cerca di migliorare continuamente.
  10. Valuta e monitorizza.

Il progetto nasce con la compilazione dell’Agenda Digitale, una delle sette iniziative principali individuate nella più ampia Strategia EU2020, che vuole razionalizzare la spesa delle amministrazioni e migliorare la qualità dei servizi offerti a cittadini e imprese e degli strumenti messi a disposizione degli operatori delle Pubbliche Amministrazioni con lo scopo di sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per favorire l’innovazione, la crescita economica e la competitività. Come riportato nella Strategia per la crescita digitale 2014-2020

Lo sviluppo della strategia deve, infatti, avvenire secondo la logica della co-progettazione, anche valorizzando le best practices sul territorio per definire piani e standard nazionali.

Per rispettare questo proposito sono nate le Linee Guida di design per i servizi web della PA e un repository GitHub in pieno spirito open source garantito da una ricca community di Designer e Developer che hanno il delicato compito di fissare i principi architetturali dei servizi digitali, le regole di usabilità e le regole di accessibilità.

I progetti del Team Digitale

Il Team Digitale, composto da developer e designer, pubblica e aggiorna costantemente i progetti in atto che già ospitano o tendono ad ospitare le indicazioni suggerite nelle Linee Guida di design. Tra questi progetti è doveroso citare i seguenti

SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale.

SPID è una credenziale unica di accesso, con identità verificata, che può essere integrata secondo lo standard SAML su siti pubblici ma anche privati.

dati.gov.it – dati aperti della pubblica amministrazione. Catalogo nazionale dei dati aperti delle pubbliche amministrazioni italiane. Nasce con l’obiettivo di aggregare in un unico portale la maggior parte dei dati aperti esposti dalle varie amministrazioni sia locali che nazionali.

ANPR – Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Unica e digitale, raggiungibile anche via API.

In arrivo sono anche altri progetti.

Siti web delle scuole – modello di sito web e template grafico per le scuole italiane creato dal MIUR, gratis e a disposizione di tutti.

PagoPA – nodo di pagamento verso la Pubblica Amministrazione

Un’unica interfaccia verso il cittadino per pagare tutto, dai tributi alla gita scolastica dei figli, con carte di credito, bonifici o anche via app.

FatturaPA – la fatturazione elettronica verso lo Stato e tra privati. Un formato XML per descrivere in modo non ambiguo una fattura.

18App e Carta Docente – Bonus cultura e formazione. La piattaforma dove spendere i bonus cultura e formazione.

Web analytics siti pubblici – una piattaforma di analisi open source centralizzata dedicata ai dati di traffico dei siti della pubblica amministrazione.

Un luogo dove discutere

Per fare in modo che le Linee Guida rispondano alla loro funzione è importante e utile la partecipazione di tutti i cittadini (professionisti e non), che possono condividere suggerimenti e considerazioni tramite Forum.Italia.

Tramite Forum.Italia.it è infatti possibile contribuire in maniera costruttiva aprendo dibattiti o condividendo il proprio punto di vista, con lo scopo di collaborare con il Team Digitale e sostenere l’ambizioso progetto: creare le Linee Guida per offrire una user experience coerente e compatibile con le esigenze dei pubblici cittadini.

Che vuol dire linee guida

Service design. Scopo di questa sezione è fornire le caratteristiche e funzionalità che un servizio digitale deve avere. Il servizio digitale erogato deve essere di facile utilizzo, eventualmente corredato da un contesto di informazioni sintetiche e chiare. Tra queste funzionalità devono esserci accessibilità, rispetto della normativa per le Pubbliche Amministrazioni e design management.

Content design. La sezione content design della guida affronta i temi legati agli ambienti informativi in cui si muove l’utente che fruisce servizi digitali. Pone quindi le basi su una corretta architettura dell’Informazione.

User research. Getta le fondamenta per la progettazione di un servizio web che si focalizzi sull’utente Cittadino e i suoi bisogni. Questa sezione ospita la guida all’usabilità, strumenti e tecniche per ricerche qualitative e attività quali web analytics per lo studio delle performance di un servizio erogato tramite web.

User interface. Descrive l’interfaccia utente, intesa come l’insieme di elementi con i quali entra in relazione un utente, e i principi, gli stili e i componenti disponibili.

Su GitHub è possibile scaricare, contribuire e utilizzare strumenti e componenti progettati in Sketch come UI Design Kit e UI Icon Kit.Tramite la Web Toolkit Styleguide è inoltre possibile vedere i componenti della UI in azione e pronti all’uso.

Non finisce qui!

Tra le altre novità, il 7 Settembre 2017 è stato ufficialmente introdotto il gruppo di lavoro che si occuperà di studiare e progettare l’Intelligenza Artificiale adatta a migliorare i servizi pubblici e semplificare la vita dei cittadini.

Non si può concludere senza citare la presentazione del Piano Triennale di Paolo Gentiloni:

La trasformazione digitale è una priorità del Governo. Il Piano Triennale richiede un gioco di squadra per semplificare la Pubblica Amministrazione e la vita dei cittadini.

Il Team Digitale è anche su Twitter, LinkedIn, Medium e Behance.

Suggeriamo infine risorse e fonti interessanti per approfondire il tema.




Val Pin (@v_alpin) lavora da diversi anni nel campo dello UX Design. Ha iniziato nel campo dell’e-learning e negli ultimi anni si sta dedicando alla progettazione di ambienti per business platform, buttando sempre un occhio al mobile entertainment per il quale ha lavorato diversi anni come UX Designer. HCI e smart device sono la sua estensione cibernetica. Il suo obiettivo è sempre lo stesso: trovare soluzioni creative da applicare allo UX Design. Per questo il genere sci-fi è la sua fonte di ispirazione. Ha però un grosso difetto: accumula carta per creare prototipi e modellini per qualsiasi cosa.

Letto 1.138 volte | Tag: , , , , , , , , ,

Lascia il tuo commento