Puntinamenti al laser

007, licenza di stampare

di

thumbnail

18

set

2017

Impariamo la procedura che ha permesso alla NSA di arrestare la ragazza colpevole di avere copiato documenti segreti americani.

È ancora fresca la notizia della pubblicazione di un documento segreto dell’agenzia NSA americana che dimostra come alcuni hacker russi hanno cercato di influenzare il voto americano prima dell’elezione dell’attuale presidente.

Fresca come la notizia dell’individuazione e dell’arresto della venticinquenne Reality Leigh Winner, che lavorava presso un ufficio NSA in Georgia, il cui arresto è addirittura avvenuto due giorni prima che il documento segreto fosse pubblicato dalla testata web The Intercept, già famosa per divulgato i documenti NSA sottratti da Edward Snowden nel 2014.

Gli investigatori sono risaliti così velocemente all’imprudente ragazza individuando la sua postazione di lavoro grazie alla stampante ingenuamente usata per avere una copia cartacea del file top secret, che è stato poi scannerizzato e inviato alla testata on-line. Da maker attivi, non potevamo farci sfuggire un’occasione così ghiotta di riprodurre la metodologia usata dai servizi segreti americani. Eccola, passo per passo. Innanzitutto procuriamoci il documento originale.

Apriamolo con un visualizzatore di PDF. Uso Macintosh, quindi Anteprima andrà benissimo. Spostiamoci su una zona bianca e aumentiamo l’ingrandimento (ho evidenziato con un cerchio rosso la zona ingrandita).

Ingrandimento del documento

Il documento originale visto da molto vicino con l’ingrandimento del PDF.

 

Se guardiamo attentamente, notiamo dei punti gialli quasi invisibili, ma estremamente significativi e caratteristici di ogni stampante laser a colori soprattutto se di uso aziendale.
Salviamo la schermata con uno strumento qualunque. Con Mac è sufficiente premere cmd + shift + 3.

Apriamo l’immagine della schermata con un editor. Ho usato Gimp, potente software open source consigliatissimo per ogni occasione. Tramite il menu Colori > Livelli

Lavoro sui livelli di colore in Gimp

Per lavori veloci di ritocco di una immagine, Gimp è strumento capace e universale.

 

…apriamo la finestra che ci permette di far risaltare i colori dei puntini gialli nascosti, spostando il primo cursore nero decisamente verso destra.

Ancora lavoro sui livelli in Gimp

I punti gialli sono molto più visibili. Chi avrebbe mai pensato ci fossero?

 

Capovolgiamo l’immagine tramite il menu Immagine > Trasforma > Ruota di 180°.

Capovolgimento di una immagine in Gimp

Operazione preliminare per proseguire nel nostro hacking.

 

Rotazione di 180 gradi di una immagine con Gimp

Abbiamo il risultato desiderato. Avete provato Gimp? È un’alternativa libera, ottima.

 

Otterremo una zona rettangolare di puntini ben visibili, che invertiamo di colore tramite il menu Colori > Inverti in modo da avere maggiore facilità di lettura.

Inversione di colori in una immagine con Gimp

Tutto questo ha un significato, anche se sembra una immagine innocente.

 

Questo è il codice che identifica luogo, data, ora e tipo di stampante (l’ho evidenziato in rosso). Esiste un elenco in via di aggiornamento di stampanti dotate o meno di questa caratteristica.

È sufficiente dare in pasto ad un opportuno programma la posizione relativa dei puntini per scoprire come è stato generato il documento. Il programma si può usare online cliccando sui punti gialli di questa pagina della Electronic Frontier Foundation.

Inserite manualmente con un clic la disposizione dei puntini riproducendola come la vedete sul documento che avete creato, quindi premete Submit.

Decodifica della firma della stampante laser

Electronic Frontier Foundation decodifica la marcatura prodotta dalla stampante.

 

Ecco il risultato: il documento è stato stampato dalla macchina con numero di serie 535218, il 9 maggio 2017 alle ore 6:20.

Timestamp decodificato dal software Electronic Frontier Foundation

Qualcuno pensava che una bella stampa sulla vecchia carta tutelasse la privacy.

 

Arrestatela.




Paolo Capobussi (@ViviScienza) si diletta a divulgare informatica e nuove tecnologie dai tempi delle Pagine Bianche delle email presenti nel mondo (ne possiede una copia a cui tiene gelosamente). Attualmente si diverte con tutto ciò che odora di makers, elettronica, chimica e scienze naturali e offre al pubblico le sue passioni creando attività di edutainment e continuando a produrre libri e Multi-Touch Book in ambito scientifico-tecnologico.

In Rete: viviscienza.it

Letto 1.883 volte | Tag: , , , ,

Lascia il tuo commento