Al prezzo di volontà e impegno

Front end developer grazie a Born2Code

di

thumbnail

23

giu

2017

Tre mesi, venti giovani selezionati, le basi della programmazione web, per un lavoro attuale e richiesto. Una iniziativa particolare.

Codemotion non si ferma mai e, tra i successi delle manifestazioni da grandi numeri come le omonime edizioni di Milano e Roma, intervalla anche iniziative più ristrette nei numeri ma sempre figlie dello stesso spirito.

Una di queste è Born2Code, realizzata da Groupama con il supporto didattico di Codemotion: un laboratorio gratuito, della durata di tre mesi, in cui venti allievi dai diciotto ai trent’anni potranno cimentarsi nel coding e intraprendere un percorso didattico e formativo completo, che li renderà eventualmente pronti per la professione di sviluppatori di front end. Così racconta Flavia Weisghizzi di Codemotion:

Born2code si basa su un metodo didattico innovativo, ispirato alle Ecole numériques francesi di Simplon.co. È strutturato in una alternanza di lezioni frontali e un approccio hands-on che permette ai ragazzi di mettere davvero le mani sul codice e prepararsi in maniera efficace alle sfide che incontreranno quando entreranno in un vero team di sviluppo.

Quattro più uno

È il format di Born2Code. Quattro docenti più un tutor per venti ragazzi che apprenderanno a livello professionale HTML5, CSS, Ajax, JavaScript e i suoi framework, responsive design, UX/UI: tutte competenze necessarie per un programmatore front end competitivo nel mercato del lavoro.

I libri di Jon Duckett per Apogeo

I libri di Jon Duckett, risorsa autorevole sullo sviluppo web.

 

Alcune stime della Commissione Europea, riporta Confindustria nel suo documento La trasformazione competitiva digitale, indicano entro il 2020 nella sola Italia la mancanza di almeno 200 mila lavoratori digitali specialisti. Tra questi saranno sicuramente presenti i front end developer.

Codemotion, oggi la conferenza tecnica per software developer più grande in Europa, curerà i seminari tematici e di approfondimento, coadiuvata da altri partner tecnologici internazionali come Octo Telematics e Softlab.

Un hackathon MAXXI

Il percorso formativo di Born2Code alternerà momenti teorici a un approccio fortemente pratico: particolare rilevanza in questo senso assume il grande hackathon che si terrà a ottobre nella sede del MAXXI – il Museo nazionale delle arti del XXI secolo – e che permetterà ai partecipanti di lavorare in team sviluppando un progetto da zero nello spazio ristretto di poche ore.

Born2Code si terrà dal 18 settembre al 15 dicembre, a Roma, nella sede di LUISS Enlabs, partner del progetto, insieme a Codemotion, Octo Telematics, Softlab e Simplon, ispiratore dell’iniziativa.
Le iscrizioni per le selezioni terminano tra una settimana, il 30 giugno: per candidarsi, visitate Born2Code.it
.




Letto 2.090 volte | Tag: , , , , , , , , , ,

Lascia il tuo commento