Un mondo intorno

Immaginare Tempo di libri

di

thumbnail

20

apr

2017

Angoli, dettagli e situazioni della manifestazione milanese dell’editoria libraria aperta fino a domenica presso Fiera Milano Rho.

Tempo di Libri è in svolgimento. Ne avevamo anticipato spirito e contenuti e ieri si sono aperti i tornelli elettronici (trucco: il sito consiglia di stampare l’accredito con il codice QR, ma basta mostrarlo dallo smartphone).

Apogeo aderisce all’iniziativa Tempo di innovazione: in tutti gli stand della fiera che espongono una chiocciola sulla struttura, il pubblico può dialogare ogni mattina dalle 10:30 alle 11:30 sui temi dell’innovazione applicata al libro. Per noi, presso lo stand Feltrinelli nel Padiglione 4, ci sarà ogni giorno Fabio Brivio, responsabile editoriale.

Al termine del primo giorno è presto per tracciare bilanci. Qualcuno ci ha confidato di considerare un azzardo la scelta di Fiera Milano Rho, al posto della Fiera Milano City molto più vicina logisticamente e chilometricamente al cuore della capitale dell’editoria italiana. Di fatto gli spazi molto più ampi della sede rhodense danno più respiro e tranquillità. E il pubblico, anche in un giorno feriale post-pasquale, è arrivato.

Che cosa trovare, cercare, scoprire a Tempo di Libri lo spiega bene il programma della manifestazione. Noi abbiamo pensato di dare un resoconto fotografico della prima giornata, centrato su tutto quanto appare oltre ai libri. Che sono gli indiscussi protagonisti, da andare a trovare di persona.




Lucio Bragagnolo (@loox) è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa con entusiasmo di mondo Apple e digitalizzazione a scuola e in azienda. Dal 2015 è membro del comitato tecnico-scientifico di LibreItalia. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia. Insieme a Luca Accomazzi è autore per Apogeo dei manuali su OS X, tra i quali OS X Server e i recenti OS X 10.11 El Capitan e OS X oltre ogni limite. Con Swift ha fatto tutto da solo.

In Rete: macintelligence.org

Letto 1.743 volte | Tag: , ,

Lascia il tuo commento