2 Commenti

Per fare numeri ci vuole un tutor

Nasce una copertina: Data storytelling

di

thumbnail

28

mar

2017

La copertina è il più importante biglietto da visita per un libro. E anche la storia di come viene concepita diventa una narrazione.

Abbiamo chiesto ai nostri illustratori di raccontarci il percorso creativo che conduce a dare una faccia all’idea di un libro di informatica. Siamo arrivati a Data storytelling, un’altra delle nostre Idee di copertina di Daniele Morganti.

Data storytelling

La prima cosa che mi sono chiesto appena ho letto l’abstract è stata come poter rendere attraente per i lettori di Apogeo un argomento tipicamente ostico e poco accattivante, come il punto di partenza di Data storytelling: il trattamento di numeri e tabelle.

Ho cominciato a guardare e riguardare rappresentazioni grafiche di dati alla ricerca di un punto fermo da cui partire, un elemento che infondesse confidenza e desse contemporaneamente un tocco di leggerezza.

Mi è venuto in mente un tutor: un personaggio simpatico e rassicurante che vive all’interno di un grafico a torta, disposto a spiegare i segreti dei dati che lo circondano.

Questa figura ispira un sorriso e accoglie anche il lettore meno disposto all’approccio con una materia potenzialmente difficile. Trovato il personaggio, è stata questione di curarne l’aspetto e i colori per armonizzare la risa complessiva.

Così è nata l’immagine per la copertina del libro, la prima da me realizzata per Apogeo. Credo che continui a ispirarmi e mi abbia guidato nell’avvicinarmi a tutte le altre copertine che ho disegnato finora.

Data storytelling

Numeri, tabelle, complessità: serve un tutor.

 

Trovate questa copertina riuscita, oppure migliorabile? Attendiamo commenti e suggerimenti, qui sotto o sulle nostre pagine social!




Daniele Morganti è nato nel 1991, a Messina. Dopo essersi diplomato all’Accademia di belle arti di Reggio Calabria, consegue un master in illustrazione editoriale presso il Mimaster a Milano, città dove attualmente vive e lavora. Ama le forme semplici, i colori piatti e il caffè.

In Rete: https://www.behance.net/danieletofimorganti

Letto 1.769 volte | Tag:

2 commenti

  1. umberto santucci

    La copertina non fa capire che cosa c’è nel libro: rappresentare e commentare dati ok, ma come da essi narrare storie? SU questo la copertina, fra immagini e testi, non dice nulla.

  2. Lucio Bragagnolo

    Grazie per l’osservazione! Gli elementi in gioco erano molti e non era semplice rappresentare tutto.

Lascia il tuo commento