Giornate da programmarsi

jsDay e phpDay: come nasce un ecosistema

di

thumbnail

20

apr

2016

Organizzare con successo eventi di respiro internazionale ad alto tasso tecnico, non si improvvisa. Ce ne sono due in arrivo.

Oltre dieci anni fa, un gruppo di sviluppatori vicini al mondo PHP decide di creare una community di sviluppo italiana per concentrarsi sulle opportunità di lavoro e di crescita. Nasce così il GrUSP, Gruppo Utenti e Sviluppatori PHP, l’associazione no profit che oggi conta più di trecento membri attivi in Italia, con altrettanti soci sparsi su tutto il territorio europeo.

Questi sviluppatori alle prime armi, spesso freelance, hanno manifestato fin da subito l’interesse e la curiosità di partecipare a eventi all’estero per mantenere lo sguardo puntato sulla scena internazionale, in cui si potevano vedere cose ancora sconosciute in Italia. PHP era agli albori e per iniziare a lavorare su progetti più grandi e importanti, in Italia si doveva creare una collaborazione più profonda.

La prima necessità è stata creare un buon ecosistema di persone motivate e appassionate, vicine ai mondi web e PHP. Il GrUSP decide così di dare vita al suo primo evento: phpDay, un evento gratuito italiano per attrarre persone da tutta la penisola.

Cambio di passo

Dopo cinque edizioni con questa modalità (due a Roma, una a Rimini, una a Bari e una Verona), il GrUSP si è trovato a dover fare i conti con la realtà. Il primo problema emerso è stato la scelta di organizzare una conferenza gratuita: questo tipo di evento, infatti, tende a portare circa un 40 percento di drop-off degli iscritti. Su mille iscritti ipotetici, solo seicento si presenteranno. Cercare una venue grande, inoltre, era complesso a livello logistico e molto costoso, soprattutto se non utilizzato al pieno delle sue capacità.

Un momento di jsDay

Durante jsDay. Una location accogliente e funzionale è critica per il successo.

In secondo luogo, il GrUSP riconosciuto di aver creato un evento non abbastanza interessante per attrarre guru e PHP web star internazionali, probabilmente per la scelta dell’italiano come lingua ufficiale dell’evento e per il livello dei talk, quasi sempre dedicati a come installare i differenti strumenti del momento (da PHPNuke, Mongo, Joomla fino a WordPress).

Sfruttando l’approccio Lean al quale molti si stavano avvicinando, il GrUSP ha lavorato allora per migliorarsi, mantenendo come focus principale la creazione di una conferenza per la community ma concentrandosi di più sui professionisti. Negli ultimi dieci anni sono state via via introdotte modifiche importanti nell’organizzazione: grazie alla trasformazione in conferenza a pagamento e alla scelta dell’inglese come lingua principale, si sono create nuove opportunità, più benefit, migliori venue, più speaker stranieri e budget per altre attività dedicate alla community.

Respiro internazionale

Un decennio dopo, phpDay è una conferenza autorevole con speaker internazionali ma anche italiani che possono farsi notare e creare più opportunità per il nostro mercato. L’adozione dell’inglese ha permesso di attrarre nuovi partecipanti dall’estero, di introdurre speaker della community in aziende estere e facilitare sinergie internazionali. Molti speaker sono diventati CTO di startup all’estero o assunti in grandi aziende con ruoli importanti.

Per elevare ancora di più il livello delle attività della community, il GrUSP crea inoltre nel 2011 jsDay, tutto esaurito fin dalla prima edizione e prezioso per portare nel mondo front-end tutte le buone pratiche che già si erano diffuse nella community PHP.

Da conferenza gratuita con 200 sviluppatori, phpDay è arrivata a diventare un evento di rilevanza internazionale con oltre 500 biglietti venduti ogni anno e quasi 400 persone presenti ad ogni giornata dell’evento. Il sunto dell’edizione 2015 e tutti i video sono disponibili gratuitamente sul canale Vimeo del GrUSP.

phpDay 2016 a Verona

Verona pronta a diventare l’ombelico del mondo PHP (e JavaScript) internazionale.

Stanno per arrivare phpDay e JSDay edizione 2016, dall’11 al 14 maggio, con keynote tenuti da ospiti internazionali come Rasmus Lerdorf o italianissimi come Alessandro Cinelli e Michele Orselli (CTO di Ideato).

phpDay e jsDay sono oggi due delle principali conferenze italiane che nel corso degli anni hanno saputo guadagnarsi l’attenzione e l’interesse della community internazionale. Oltre che la testimonianza del percorso e del lavoro compiuto da un nutrito gruppo di appassionati.

phpDay, The Italian PHP Conference, avrà luogo a Verona dal 13 al 14 maggio 2016, presso l’hotel San Marco di via Longhena 42. I biglietti variano da 179 euro più IVA per un giorno fino ai 359 euro più IVA per i quattro giorni complessivi di jsDay e phpDay, comprendenti tutti i talk previsti in agenda. jsDay, The Most Needed Conference for the Most Used Language, si svolge nella stessa location, l’11 e il 12 maggio 2016, e segue il medesimo schema di prezzi, con un nutrito programma di talk.




Francesco Fullone (@fullo) è CEO di Ideato e presidente del GrUSP, l'associazione no profit che ogni anno porta in Italia i maggiori esperti dello sviluppo web per formare le nuove generazioni di sviluppatori. Lo potete incontrare in giro nelle principali conferenze di settore come relatore, organizzatore ed ogni tanto anche come semplice partecipante.

In Rete: ideato.it

Letto 2.605 volte | Tag: , ,

Lascia il tuo commento