Mai così lento. E affascinante

Come un Lego digitale

di

thumbnail

21

gen

2016

Mettere un cubo sopra l’altro e ripetere centinaia di migliaia di volte, fino a ottenere un linguaggio di programmazione.

Seguo le notizie di virtuosismi estremi su Minecraft perché costituiscono una eccellente testimonianza della validità del mezzo a livello creativo, educativo, suggestivo per chi non è alla ricerca di mezzi di produzione, ma di idee.

Minecraft è inadatto ad attività computazionali intensive, per esempio contribuire alla scoperta di un nuovo numero primo di Mersenne: il suo motore esegue al massimo venti istruzioni per secondo, otto ordini di grandezza sotto un comune processore da telefono… o orologio.

Tuttavia è proprio giostrando in modo geniale e appassionato con i vincoli, che ci si avvicina all’arte. Così viene da togliersi il cappello di fronte all’exploit di SethBling, che ha trasformato Minecraft in un interprete BASIC capace di azionare tartarughe-robot all’interno del gioco come succedeva cinquant’anni fa nel linguaggio educativo Logo di Seymour Papert. Con il BASIC in Minecraft, racconta Engadget,

La cosa si riduce a usare molti, molti mattoni di controllo, ma funziona. […] Serve scavare un lungo tunnel? Basta far partire uno script e lasciare che i bot facciano il lavoro sporco. […] Non c’è bisogno di passare settimane a ricreare l’inteprete; SethBling ha pubblicato i materiali necessari, per cui è sufficiente installare l’add-on e rispolverare le nozioni sulle istruzioni IF/THEN.

Non è un exploit mirato alle prestazioni. La velocità dell’esecuzione è glaciale e comunque il risultato suscita ammirazione, perché dietro c’è l’esplorazione delle possibilità del mezzo, l’abilità progettuale, la capacità di realizzare in Minecraft script adeguati al compito. E trovarli, facendo rete con altri appassionati. Uno degli skill che la nostra scuola continua a non capire e a escludere dai programmi. Saper trovare un risultato, nell’era digitale, vale come e forse più di saperlo calcolare.

Il BASIC su Minecraft entra nel Guinness eccentrico dei modi di stravolgere un giochino semplice di cubi, che comprende tra gli altri le mappe di Westeros e della Gran Bretagna, o una calcolatrice scientifica.

Un gioco di banali cubi con i quali realizzare progetti sorprendenti, previa applicazione di metodo e costanza mescolati a creatività. Agli amanti del Lego dovrebbe suggerire qualcosa.




Lucio Bragagnolo (@loox) è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa con entusiasmo di mondo Apple e digitalizzazione a scuola e in azienda. Dal 2015 è membro del comitato tecnico-scientifico di LibreItalia. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia e Nive. Insieme a Luca Accomazzi è autore per Apogeo dei manuali su OS X, tra i quali OS X Server, OS X 10.11 El Capitan e OS X oltre ogni limite. Con Swift ha fatto tutto da solo.

In Rete: macintelligence.org

Letto 2.895 volte | Tag: , , , , , , , , , ,

Lascia il tuo commento