Differenze pelose di significato

Emoji come una volta

di

thumbnail

28

lug

2014

Un no copyright del XIX secolo corredato da faccine assai contemporanee nella loro interpretazione grafica arbitraria.

Mi sento onorato di poter contribuire in modo rilevante alla raccolta di testi no copyright del tempo che fu, iniziata da Simone Aliprandi, con un esemplare pregevole e doppiamente interessante della preda, che mostro subito.

 

Dobbiamo fidarci dei compilatori del sito Retronaut. Se lo facciamo, ci troviamo di fronte a una pagina stampata del 1881, con centotrentratré anni di vita, un chiaro messaggio di assenza di copyright e – doppiamente interessante, si diceva – una interpretazione degli emoticon, le faccine, che oggi dominano la scena ma abbiamo la prova di poter retrodatare addirittura al XIX secolo.

Con disegno a discrezione del tipografo: opportuno ricordarlo perché, un secolo abbondante più tardi, i caratteri iconici emoji si basano su uno standard, Unicode, che interpretato da designer e grafici, dà origine a set di caratteri che rispettano la specifica e però mettono a rischio il dialogo, come scrive Bianca Bosker su Huffington Post:

Se il problema avesse un simbolo, sarebbe l’emoji dal cuore peloso, emoji, che appare su Android quando da iPhone si spedisce un cuore d’oro, emoji. Consideratevi avvisati.

Divertente e immediato comunicare per piccole immagini, solo che esse cambiano da una piattaforma all’altra e quello che parte da un Android non verrà visto allo stesso modo su iOS, OS X o Windows, con tutti i viceversa possibili.

Certe cose dell’informatica non cambiano mai: portiamo in tasca computer che nel 1969 avrebbero agevolmente fatto allunare un migliaio di Apollo 11. A livello di autentica standardizzazione dei sistemi, tuttavia, è tutto come al tempo di Queen Victoria.


Dal 4 al 22 agosto Apogeonline andrà in vacanza e tuttavia alternerà agli articoli migliori della stagione uno straordinario diario di viaggio dalla California del nostro Simone Aliprandi: interviste, eventi live e altro purché interessante, nel pieno della Silicon Valley. Sarà una vacanza speciale!




Lucio Bragagnolo (@loox) è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa con entusiasmo di mondo Apple e digitalizzazione a scuola e in azienda. Dal 2015 è membro del comitato tecnico-scientifico di LibreItalia. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia. Insieme a Luca Accomazzi è autore per Apogeo dei manuali su OS X, tra i quali OS X Server e i recenti OS X 10.11 El Capitan e OS X oltre ogni limite. Con Swift ha fatto tutto da solo.

In Rete: macintelligence.org

Letto 3.141 volte | Tag: , , , , , , , , ,

Lascia il tuo commento