Giunto al fin della licenza… non leggo

di

thumbnail

09

nov

2012

Software con mille vincoli di licenza, termini d’utilizzo ambigui e attenzione esagerata al copyright. Lo sappiamo?

Tempo fa mi ero occupato dei nuovi termini d’uso di Wikipedia, esortando tutti a leggerli e sottolineando l’importanza dei termini d’uso e dei cosiddetti contributors terms per la vita di un progetto online.

Nell’articolo avevo anche ironizzato sul fatto che, a ben vedere, nella maggior parte dei casi a leggere effettivamente quei tipi di testi sono solo coloro che vi sono costretti (per lavoro ad esempio) o nutrono interesse intellettuale per queste cose (una specie rara che chiamo legal nerd a cui – ahimè – ogni tanto sento di appartenere). Inoltre in un altro articolo di poche settimane fa mi sono occupato di un progetto che mira proprio a sintetizzare e ad esplicare in linguaggio corrente le licenze open.

Come avrete capito, questo tema, che a molti potrebbe sembrare semplice pedanteria da giurista, è di non poca rilevanza; d’altronde, la miriade di servizi disponibile in rete (in tutti i sensi, quindi anche su cellulare, navigatore GPS, tablet…) si basa su specifici termini d’uso che siamo tenuti ad accettare, se vogliamo utilizzarli.

La curiosità di misurare questo fenomeno di “non-lettura” era forte; dunque, all’interno della mia ricerca di dottorato, ho pensato di inserire alcune domande specifiche. Riporto qui i grafici con le risposte ottenute dal gruppo di rispondenti italiano.

La domanda 4.1 della mia websurvey indagava il comportamento degli utenti in merito alla lettura delle licenze del software installato sul loro computer.

Di fronte alla licenza d'uso

Il comportamento di fronte alla licenza d'uso.

L’andamento delle risposte sembra essere molto chiaro. Pochissimi sono coloro che dichiarano di leggerle sempre e quasi la metà dei rispondenti totali (che sono 1.289) dichiara di non leggerle mai.

Un po’ meno drastiche (ma comunque sempre orientate verso la “non-lettura”) sono invece le risposte alla domanda riferita ai termini d’uso e ai disclaimer di copyright dei siti e servizi web.

Termini d'uso e copyright

L'atteggiamento generale verso termini di uso e copyright propende verso l'indifferenza.

Ovviamente si tratta di rilevazioni non rappresentative di tutti gli utenti italiani; tuttavia, basandosi su un gruppo di rispondenti non certo esiguo, questo studio pilota può già fornire qualche serio spunto di riflessione. Per chi volesse approfondire, i risultati di tutta la ricerca sono disponibile sul sito www.aliprandi.org/copyrightsurvey.

Il testo di questo articolo è sotto licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.




Letto 3.911 volte | Tag: , , , ,

Lascia il tuo commento