Articoli

Quei messaggi a casaccio di Vodafone

di Roberto Venturini

thumbnail

28

Nov

2008

Qualcosa non funziona al meglio nella comunicazione verso i propri clienti da parte dell'operatore di telefonia mobile italiano. A cominciare da quel messaggino sull'accesso alle mappe di Google, che non avrebbe dovuto riguardare i combattivi possessori di iPhone

Un curioso messaggio Sms di Vodafone genera parecchie domande a un sacco di persone su cosa stia combinando l'operatore telefonico. In estrema sintesi, come mi segnala un cortese amico che ha qualche settimana fa acquistato un iPhone con contratto (aziendale, preesistente) Vodafone, il 28 Ottobre arriva un inaspettato Sms. Il testo non lascia adito a dubbi ( o si?): "42022 Vodafone: ti informiamo che a partire dal 07/11/2008 Google Maps sarà a pagamento. Per informazioni e costi vai su Vodafone live! e su vodafone.it". Una ricerca sul sito di Vodafone non getta alcun lume sull'annuncio a sorpresa, che coglie impreparato lo sventurato utente che pensava di aver acquistato un pack e si ritrova con la promessa di costi addizionali per un servizio che lui usa molto.

Digito anch'io "Google Maps" su 190.it, scoprendo che per Vodafone è un oggetto che non esiste. Curioso, vista la popolarità dell'applicazione. E non si trova traccia, o almeno io non ci riesco, di che diavolo voglia dire quel caricare nuovi costi. E se mi costi, poi, ma quanto mi costi? Un centesimo per mappa? Un euro per isolato? Si pagherà un tanto a percorso flat o adottando il modello dei taxi, con un mix di tempo e chilometri percorsi? Mio Dio, quanto mi costerà con Vodafone andare da Milano a Bologna? Quasi quasi, nel dubbio, vado a piedi e senza telefono.

Pur con l'attenuante che siamo tutti stressati in questa logorante vita moderna, inevitabile l'insorgere di quel friccichino emozionale che pompa adrenalina nel sangue e predispone l'animale preistorico dentro di noi al corpo a corpo. Non ci vuole un esperto di internet marketing per spiegare che qui ci irrita fortemente la mancanza di trasparenza, la sensazione di manipolazione, per la promessa non mantenuta di ulteriori informazioni. Conseguenza naturale dell'Sms galeotto che il mio amico, come tanti altri, si sia scatenato a chiamare il servizio clienti del telecom operator; al telefono, a quanto leggo (ad esempio qui), gli operatori avrebbero rassicurato gli iphonari: a quanto pare l'applicazione del balzello loro non riguarda se usano un pack.

Come dire, noi tutti adoriamo ricevere messaggi che non ci riguardano, specialmente se si tratta di soldi da pagare e specialmente se omettono di segnalarci il fatto che l'extra costo è per altri, ma che comunque nel dubbio l'avviso mandano a tutti. La strana comunicazione si inquadra in un periodo di azioni quantomeno curiose per Vodafone: in primis il blitz di riallineamento d'ufficio delle tariffe, che tante polemiche ha scatenato. E poi alcune altre cosette, piccole ma fastidiose, tipo il messaggio da me ricevuto oggi. Mi mandano per mail l'invito a partecipare a un concorso che mette in palio (siamo sempre lì) degli iPhone se ricarico il mio conto. Dato che si vince un 16 Giga e mi sono reso conto che il mio 8 Giga sta diventandomi dolorosamente stretto, partecipo volentieri, tanto dovevo ricaricare.

Caccio il grano, ricarico, conferma ricevuta.. ma secondo voi il promesso bottone da cliccare sulla ricevuta per partecipare alla promozione, compare? No. Non ho modo, pur avendo ricaricato, di partecipare alla promozione. Roba che, se non fossi in partenza, meriterebbe una denuncia per aver violato le regole di correttezza della comunicazione. Vabbè. E poi, in fondo, possiamo anche essere tolleranti. È un periodaccio per tutti, e questo iPhone sta scompaginando le carte più di quel che non si pensi: le informazioni che mi giungono dicono che ai vertici degli operatori telefonici italiani sia ormai stata raggiunta la consapevolezza di come l'iPhone stia inevitabilmente e inesorabilmente cambiando un bel po' di regole del mercato della telefonia mobile.

Siamo indulgenti, suvvia. E per me ora è particolarmente facile, avendo - dopo aver opposto una strenua resistenza all'acquisto del melafonino per motivi economici - io stesso messo sotto al mio iPhone una bella ed economica tariffa dati di Tre, più che soddisfacente dove bazzico io. Che poi anche per la voce quel piano di Tre è competitivo con il mio piano tariffario Vodafone: quasi quasi...

Un commento

  1. la mia ignoranza non ha limiti ma non avete mai preso in considerazione di fare un passo indietro?Altrimenti poi lamentatevi sempre