Bit Comics

Apogeonline Bit Comics # 10.2

di Makkox

thumbnail

11

Ago

2007

La vignetta della settimana. Un autore al mese, quattro strip per farsi conoscere. Tema: la tecnologia. Il secondo appuntamento con Marco Dambrosio, in arte Makkox

Che cos'è Apogeonline Bit Comics

Le strip di Abc: Deco, Cryx, Ciemmerre, Gionta, Nadia Zorzin, Cius, Maurizio Boscarol, Lele Corvi, Mauro Borgarello, Makkox

Makkox , alias Marco Dambrosio, è uno dei talenti più puri che è possibile ammirare girando per il web a fumetti. Marco ha poco più di quarantanni ma un cuore sbarbo, vive a Gaeta e per campare dirige un'agenzia di comunicazione. E disegna. Da sempre. Solo che fino a pochi mesi fa disegnava e chiudeva tutto in un cassetto. Finché non ha deciso, bontà sua, di aprire un blog a fumetti, “Canemucca” - con tavole personali, intime, spesso feroci. Innovando anche il formato classico delle strip via blog: tavole ad estensione verticale, lunghissime, in cui lo scrolling diventa di fatto parte della storia. A ogni click, una sorpresa. Da Canemucca origina anche il progetto di strip “Fly” , con controcopertina e un parterre di mosche da antologia. Il fumetto di Makkox è insieme iperrealista e paperesco, è un puzzle che a fatica si può ricomporre in un quadro coerente e finito - che dica “è!” invece di “è?”. Presuntuoso e ferocissimo (già detto?) ma in fondo sincero, poetico, spiazzante, spesso e volentieri fastidioso, insopportabile, Makkox usa il web con spirito di esploratore: «Il web per il fumetto è un'opportunità come la ebbero i primi sperimentatori dell'animazione cinematografica. Abbiamo l'occasione di rielaborare una grammatica, un lessico, un format: è una cosa che capita una volta ogni 50 anni!». Per Abc, Marco ha realizzato quattro tavole che non si fermano all'informatica o all'elettronica di consumo: la tecnologia è il banco di prova di solitudine e patofobie, pannello di controllo difettoso di istinti incontrollabili. È l'esordio editoriale, proprio su Apogeonline, di un artista che farà parlare di sé.