APOGEOnLine


Apogeonline Google Book Search
Copertina

Sviluppare applicazioni Android con Google Play services

di Massimo Carli

Prezzo: 39,00 Euro

Il primo manuale italiano dedicato allo sviluppo di app Android con le API di Google Play services.

Iscriviti alla Newsletter

Copertina

C guida alla programmazione

di Pellegrino Principe

Prezzo: 39,00 Euro

Una guida completa al linguaggio C dedicata anche a chi non padroneggia i fondamenti dell'elettronica dei calcolatori e basata sullo standard C11.

News sul tuo sito

Vuoi avere le news di Apogeonline sempre aggiornate sul tuo sito? È semplicissimo: scopri come

feed rss feed atom

Glossario Open Source

.

Glossario Open Source Coriolis

Apache

Server web per Linux (e ora anche per UNIX e Windows). Apache è il server Web più usato in assoluto, con oltre il 65% di installazioni di server Web che lo utilizzano. Un server Web è un programma che riceve le richieste sulla Rete dai browser Web come Netscape e “serve” (ovvero restituiscce) i documenti HTML al browser.

Beowolf

Un sistema software open source che consente la creazione di cluster collegati di diversi sistemi Linux che eseguono elaborazioni in parallelo, in modo da svolgere velocemente operazioni complesse. Beowolf è quindi un modo per scalare Linux; ossia aumentare le capacità di Linux di elaborare compiti complessi o molto estesi. Linux è molto più scalabile di Windows NT, ragione per cui Linux è così competitivo rispetto a NT4 in campo server.

C

Diffuso linguaggio di programmazione. Quasi tutto il lavoro nel mondo open source è stato fatto in C, tuttavia la situazione sta cambiando man mano che altri linguaggi vengono implementati per Linux. Persino il C++ non è così usato come il C. (La maggior parte dei programmatori che utilizzano compilatori C++ li usano per compilare semplice codice in C. Il C è un sottoinsieme del C++.)

CLI

Command Line Interface (interfaccia a riga di comando). La maggior parte dei programmi UNIX (e Linux è UNIX) funzionavano storicamente in modo analogo a quello che facevano i programmi DOS molto tempo fa: mediante una riga di comando testuale. Anziché puntare il mouse e fare clic, tutti i comandi vengono inseriti come testo, di solito in minuscolo. Un comando tipico potrebbe essere:

rpm – ivh gimp-0.1.2-2-i386.rpm

L'oscurità di questo tipo di operazioni al computer è quello che ha dato a UNIX la reputazione di oggetto utilizzabile solamente da esperti. Le nuove interfacce come GNOME e KDE forniscono una interfaccia grafica, in stile Windows, alle stesse funzionalità del sistema operativo. Non ci siamo ancora del tutto e alcune cose devono ancora essere eseguite mediante interfaccia a riga di comando.

Copyleft

Il nome po' sfacciato con cui Richard Stallman ha definito i termini specificati nella sua licenza GPL (General Public License), ovvero la filosofia della proprietà intellettuale che sta alla base di tutto il software open source. Il software con questo tipo di copyleft deve essere libero, deve includere il codice sorgente e deve essere modificabile e ridistribuibile senza limitazioni.

CVS

Concurrent Versions System. Strumento software che consente il coordinamento degli sforzi di più programmatori su un unico progetto, quando i programmatori sono sparsi per il mondo e collegati solamente attraverso Internet. Consente di riunire le modifiche apportate da programmatori diversi in un unico progetto in corso di lavorazione. Il software open source così come lo conosciamo sarebbe impossibile senza CVS.

Enlightenment

Il window manager predefinito fornito con Red Hat Linux e GNOME. Un window manager è un programma installabile che specifica l'aspetto delle finestre e dei loro componenti (pulsanti, barre di scorrimento e così via) mediante specifiche chiamate temi. Caricando un tema cambia l'aspetto della barra del titolo e degli altri elementi del riquadro della finestra, così come lo sfondo, i colori e i tipi di carattere per le finestre gestite dal window manager.

File system

Un modulo caricabile per Linux che consente l'accesso a file su un disco particolare in un formato specifico. Si dice che i file system vengono montati quando sono caricati e pronti all'uso. Per leggere un file da una unità a dischetti, per esempio, occorre prima montare un file system per il floppy disk. Lo stesso vale per altri tipi di supporto, inclusi i lettori CD-ROM, gli hard disk, i dischi ZIP o JAZ, dischi ottici e così via. Inoltre, un unico tipo di drive hardware (come un lettore di dischetti) può essere controllato per mezzo di più file system. Un dischetto può essere usato con file system DOS, per creare dischetti formattati nel modo in cui li formatta il sistema Windows, oppure può essere usato con il file system ext2, che crea dischetti formattati UNIX. I due tipi di formato non sono intercambiabili e per leggere un particolare dischetto deve essere montato il file system corretto per il drive.

GIMP

GNU Image Manipulation Program. Applicazione per la creazione e la modifica di immagini bitmap, grosso modo equivalente a Photoshop per Linux. GIMP è stato creato con Gtk (GIMP Toolkit), libreria grafica per i programmatori. GIMP è in fase di sviluppo per Windows.

GNOME

Interfaccia utente grafica e desktop manager per Linux. (GNU Network Object Model Environment.) GNOME è stata creata dal team di sviluppo di Gnome, guidato da Miguel De Icaza per facilitare l'utilizzo di Linux. Offre una barra delle applicazioni, icone, appunti e tutto ciò che offre il desktop di Windows, comprese le funzionalità avanzate come COM/DCOM.

Gnu

(Pronuncia “Gh-nu”) Concetto ideato da Richard Stallman per racchiudere la sua filosofia dei diritti di proprietà intellettuale, specialmente per il software per computer. Gnu inizialmente era il nome di un clone Unix che Stallman iniziò a scrivere senza mai terminare; si tratta dell'acronimo ricorsivo “Gnu's Not Unix” (Gnu non è Unix). Divenne così il grido di battaglia per il software creato per essere ceduto, ed essere ceduto radicalmente: sotto la condizione che sarebbe sempre stato ceduto senza alcuna limitazione da nessuno, nella sua forma originale o in forma modificata. Stallman coniò il termine “copyleft” per questa sorta di copyright a rovescio. Esiste un contratto formale che riassume l'idea Gnu del copyleft: la GPL (General Public License).

GPL

Un tipo di licenza software rivoluzionario creato da Richard Stallman, sotto molti aspetti il padre del movimento open source. GPL significa General Public License. Specifica uno stato legale che è una sorta di copyright a rovescio: il software soggetto a GPL deve essere libero, deve includere il codice sorgente e deve essere modificabile e ridistribuibile senza limitazioni. Inoltre, il software derivato dal software soggetto a GPL deve essere considerato anch'esso soggetto a GPL. Questo divenne un problema per i programmatori che desideravano usare librerie di tipo free software come Gtk per creare software commerciale da mettere in vendita. Questo problema portò alla creazione della GPL modificata o Limited GPL (LGPL) che consente di realizzare prodotti proprietari e commerciali derivati da prodotti GPL. Il termine copyleft viene talvolta usato come sinonimo di GPL.

Gtk

Libreria grafica per programmatori, creata in parallelo con GIMP e dallo stesso team. “Gtk” significa “GIMP tool kit”. è largamente usata per la creazione di applicazioni grafiche per Linux e GNOME è stata realizzata mediante Gtk.

KDE

(K Desktop Environment) Interfaccia utente grafica e desktop per Linux. è antecedente a GNOME e più raffinata, anche se non altrettanto potente. Tuttavia, GNOME e KDE tentano di fare la stessa cosa: rendere Linux indolore ed efficiente per l'utente finale. è ampiamente usata e in molti sostengono che possa mantenere la sua posizione di popolarità nonostante la campagna di marketing messa in atto dalla Red Hat con GNOME.

LILO

LInux LOader, una utility che effettua il boot di Linux da disco e lo mette in moto.

Linux

Sistema operativo di livello aziendale, confrontabile in termini di potenza con Windows NT4 ma molto meno soggetto a cadute del sistema. è una versione di UNIX. Disponibile gratuitamente mediante download da Internet (sebbene richieda parecchio tempo scaricare oltre 600 Mbyte) oppure in vendita a prezzo contenuto ($50) da società come Red Hat, Caldera e Slackware. La maggior parte delle persone pensa che Linux sia il centro dell'universo Open Source. Ci sono milioni di righe di codice in Linux e tutte sono disponibili insieme al sistema operativo stesso.

Motif

Intefaccia utente grafica per Unix, probabilmente la prima a trovare larga diffusione al di fuori dei laboratori universitari. Motif è grosso modo come Microsoft Windows, sebbene più vecchia e meno ricca di funzionalità. Avrebbe potuto ottenere una diffusione maggiore, ma il suo autore non ha reso pubblico il codice sorgente e ha imposto tariffe molto alte per il suo utilizzo. La natura proprietaria di Motif ha avuto come risultato una moltitudine di cloni gratuiti, compreso LessTif, e di due leader attuali del mercato KDE e GNOME: Motif è più che altro di interesse storico, oggi.

Perl

Linguaggio di programmazione libero e gratuito a lungo utilizzato in ambiente Unix, grosso modo assimilabile al BASIC ma più potente. Viene usato nella creazione di siti Web, nella amministrazione del sistema operativo e, più raramente, nella creazione di semplici applicazioni. Perl è largamente utilizzato in ambiente Linux.

POSIX

Specifica per una API Unix standard. POSIX è una specifica per un insieme di chiamate di funzioni di base per la programmazione in C che tutte le buone implementazioni di Unix (compreso Linux) devono supportare per essere considerate valide e utili.

Qt

Toolkit grafico per programmatori creato da Troll Tech in Norvegia e tuttora in vendita nelle versioni di fascia alta. La versione più semplice di Qt è software open source ed è disponibile gratuitamente. I programmatori usano Qt per creare programmi che funzionano con KDE. Qt definisce e gestisce pulsanti, barre di scorrimento, campi di testo e così via, che costituiscono l'interfaccia utente di KDE. Qt è comparabile a Gtk: Gtk sta a GNOME come Qt sta a KDE.

RPM

Red Hat Package Manager. Programma che installa e disinstalla pacchetti, ovvero archivi (qualcosa di analogo ai file ZIP) contenenti file di programma e informazioni su di essi; per esempio, quali file vanno copiati in quale posizione sull'hard disk, e quali altri file debbano essere installati perché il programma funzioni. RPM è CLI (interfaccia a riga di comando), ossia in modalità testo e non GUI.

Generando un po' di confusione, un archivio creato per essere installato con RPM viene chiamato rpm.

Root

La login più potente su un sistema Linux. Collegarsi come “root” su Linux è paragonabile a collegarsi come “administrator” su un sistema NT: è possibile fare tutto ciò che si desidera sul sistema.

rpm

File d'archivio installabile creato da e per l'utilzzo con l'utility RPM. Il termine deriva dalla estensione del file usata per i file creati con RPM. Per esempio, una versione installabile di GIMP risiede in un file chiamato gimp-0.1.2-2.i386.rpm. La parte “.rpm” alla fine del nome del file è la sua estensione.

Shell

Programma creato per ricevere ed eseguire comandi. Microsoft Windows è una shell grafica, così come lo sono GNOME e KDE in ambiente Linux. Ci sono anche shell a riga di comando (testuali), tra cui le più diffuse sono la Korn Shell, la Bourne Shell e Bash. Diversamente da Microsoft Windows, Linux consente l'installazione di più shell contemporaneamente, sebbene in genere si possa usarne solamente una alla volta. Il laboratorio Linux di Coriolis ha sei shell diverse installate, tra cui GNOME e KDE.

Shell Script

Breve elenco di comandi shell salvati insieme in un file ed eseguiti dalla shell. Gli script della shell sono paragonabili ai file Batch del DOS che venivano usati un tempo per configurare il DOS e i primi sistemi Windows. AUTOEXEC.BAT era quindi una sorta di script della shell DOS.

Tcl/tk

Combinazione di un linguaggio di programmazione (Tcl = Tool Command Language) e di una libreria grafica (tk = tool kit) per Linux. è gratuito e consente la facile creazione di applicazioni grafiche per l'utilizzo sotto Linux. è un alternativa a Perl, a cui assomiglia sotto molti aspetti. Analogamente al Perl, il paragone più familiare che si può fare è con il BASIC di una volta.

Samba

Utility Linux open source che consente ai server Linux di comunicare agevolmente con sistemi Windows NT. Un server Linux con in esecuzione Samba “appare” come un server NT nella rete, e gli utenti della rete possono semplicemente fingere che la macchina Linux sia una macchina NT. Samba consente il collegamento in rete di sistemi Linux e Windows in modo affidabile e senza fatica.

Sendmail

Programma server open source per la posta elettronica Internet che, come Apahce, è leader nella sua nicchia. La maggioranza dei messaggi di posta elettronica, da parte del mittente o del destinatario, passa attraverso un server Sendmail.

Widget

Elemento dell'interfaccia utente. Un tempo slang dei programmatori, ora termine tecnico di tutto rispetto. Pulsanti, barre di scorrimento, campi di modifica, elenchi ad albero e così via sono tutti widget. I programmatori combinano questi elementi nei programmi che funzionano su desktop grafici come GNOME e KDE. I widget sono definiti nei toolkit come tk (il primo e originale), Qt e Gtk.

X Window

Sistema di trasporto grafico creato anni fa per l'uso con i vecchi terminali grafici Unix. Risiede “al di sotto” delle interfacce utente grafiche come GNOME e KDE, facendosi carico al posto loro di parte della gestione dati. Si pensi a X Windows in questo modo: se il desktop grafico è la scatola del monitor, X Windows è l'insieme dei componenti contenuti. In genere non si fa caso a tali componenti e non sono visibili, tuttavia sono lì.

.