APOGEOnLine


Apogeonline Google Book Search
Copertina

Sviluppare applicazioni Android con Google Play services

di Massimo Carli

Prezzo: 39,00 Euro

Il primo manuale italiano dedicato allo sviluppo di app Android con le API di Google Play services.

Iscriviti alla Newsletter

Copertina

C guida alla programmazione

di Pellegrino Principe

Prezzo: 39,00 Euro

Una guida completa al linguaggio C dedicata anche a chi non padroneggia i fondamenti dell'elettronica dei calcolatori e basata sullo standard C11.

News sul tuo sito

Vuoi avere le news di Apogeonline sempre aggiornate sul tuo sito? È semplicissimo: scopri come

feed rss feed atom

Mac Os

.

Sviluppare applicazioni iOS con Swift

di Abbey Deitel, Harvey Deitel, Paul Deitel

Pagine: 384

Prezzo: 39.00 Euro

Scheda informativa

Un manuale per imparare a sviluppare in maniera professionale app per i device Apple, con iOS 8, Xcode 6, Cocoa Touch e il linguaggio Swift.

Swift

di Lucio Bragagnolo

Pagine: 0

Prezzo: 5.99 Euro

Scheda informativa

La guida introduttiva al nuovo linguaggio Apple per realizzare app per i sistemi OS X e iOS.

Swift

di Lucio Bragagnolo

Pagine: 192

Prezzo: 9.90 Euro

Scheda informativa

La guida tascabile e introduttiva al linguaggio targato Apple per realizzare app per i sistemi OS X e iOS.

iPhone

di Matteo Tettamanzi

Pagine: 160

Prezzo: 9.90 Euro

Scheda informativa

Che tu abbia in mano il nuovissimo iPhone 6 o semplicemente installato iOS 8 sul tuo vecchio iPhone, questa pratica e coloratissima guida è ciò che ti serve per massimizzare la tua esperienza d'uso.

iPad

di Enrico Amedeo

Pagine: 160

Prezzo: 9.90 Euro

Scheda informativa

Hai finalmente deciso di entrare nel club dei possessori di un iPad? Ecco tutto quello che dovresti sapere sul tuo tablet Apple aggiornato a iOS 8.

.

I nostri like della settimana (4/2011)

di Redazione Apogeonline

Gli articoli che ci sarebbe piaciuto pubblicare e le segnalazioni meritevoli di visibilità. Questa settimana: i commenti al messaggio del Papa sulle reti sociali, l'appello per Torino Open Gov, l'ennesimo regolamento dagli effetti nefasti sul web, molta editoria digitale e qualche curiosità

La filosofia Apple e le chiavi del giardino

di Gabriella Longo

Dalla censura dei messaggini sospettati di sexting ai licenziamenti nell'Apple Store di Grugliasco, dalla selezione fin troppo prudente sui contenuti dell'App Store al tentativo di portare le applicazioni anche sul Mac: il lato meno esposto della Mela

Tv interattiva? Bastano le orecchie dell'iPad

di Roberto Venturini

Il televisore che interagisce con lo spettatore, un'idea che non vuol saperne di morire. Da anni. Forse oggi si è capito perché: si cercava di rendere intelligente un tubo stupido, invece di affiancargli uno schermo intelligente (e con l'udito fino)

C'è un "app store" nel futuro della televisione

di Giovanni Calia

Data per finita troppe volte, la televisione è ancora la regina incontrastata dei nostri salotti. Ma se la posizione è la stessa, il suo ruolo sta evolvendo in fretta: non più solo finestra, ma baricentro dell'intrattenimento domestico

«Siamo in transizione, stiamo imparando»

di Giuseppe Granieri

"La questione importante non è ciò che la tecnologia sta facendo a noi, ma ciò che stiamo facendo noi con la tecnologia", dice Henry Jenkins. Una (lunga) conversazione sul mondo che cambia

iPad in azienda, un settore da conquistare

di Massimo Canducci

Il tablet pc di Apple ha creato un mercato a livello consumer, ma le sue applicazioni sono numerose - e in parte ancora da scoprire - anche in ambito professionale

Comincia l'estate dei sindaci della socialità

di Giovanni Boccia Artieri

Un po' social network, un po' gioco, un po' applicazione mobile: Foursquare promette di movimentare l'estate un po' ovunque, avvicinando nuove persone alla socialità mediata da internet

Mappe mentali per Mac, le alternative disponibili

di Umberto Santucci

C'è chi raccomanda di disegnarle a mano, su un foglio di carta, perché la manualità stimola l'emisfero del cervello collegato alla creatività. Ma la rappresentazione grafica del pensiero è ormai usata anche in azienda, come supporto per il project management

L'internet del 2010

di Giuseppe Granieri

La rete è ormai entrata nelle nostre vite, ma non siamo ancora in grado di governarne al meglio la dimensione sociale. E mentre si fanno le prove tecniche di Web 3.0, quest'anno toccherà all'industria culturale affrontare il cambiamento di paradigma

Internet? Dovrebbe essere più stupida

di Roberto Venturini

Se una buona metà degli italiani non usa la Rete un motivo ci sarà. Non è che se li vogliamo a bordo dobbiamo ripensare a un'internet meno intelligente e ricca?

.
Pagina dei risultati: 1 2 3456789101112131415 >>